Home Surf Personaggi Angelo Bonomelli, intervista al campione italiano
Pubblicità

Angelo Bonomelli, intervista al campione italiano

0

Ogni giorno gli amici di Sons of the ocean, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, raccolgono storie di surfisti italiani veri amanti del mare e focalizzano l’attenzione su alcuni temi ambientali. Pochi giorni fa hanno intervistate Angelo Bonomelli, un amico ma soprattutto un vero campione, o meglio il campione italiano 2017! Angelo è tanto semplice quanto forte, ai campionati assoluti di Capo Mannu ha messo in riga tutti i suoi avversari sfoderando senza dubbio un livello tecnico superiore; se lo vedi in acqua fa sembrare semplice anche la manovra più radicale.
Ma ora lasciamo parlare lui con l’intervista realizzata da Matteo “Capo” Nani.
Foto: Shaka foto, Luca Rey photography, Fabio Palmerini

SoO:”Ciao Angelo, presentati al pubblico che ancora non ti conosce…”
Angelo: “Mi chiamo Angelo Bonomelli, sono nato a Varese e cresciuto in Costa Rica per scelta dei miei genitori…vivo i mesi invernali in Costa Rica e quelli estivi in giro per l’Europa. Nella vita mi dedico ad allenarmi, fare surf e lavoro come istruttore…”
SoO: “A che età e dove hai iniziato a fare surf ?”
Angelo: “Ho iniziato a fare surf all’età di 12 anni, in Costa Rica con degli amici. Ho iniziato perché da sempre mi piace il mare e viverlo in tutte le sue sfaccettature. Che aggiungere? Il surf e uno sport bellissimo.”
SoO: “Hai fatto qualche corso o sei autodidatta ?”
Angelo: “Ho cominciato con dei miei amici per divertimento, ma dai 16 anni fino ai 20 ho avuto la fortuna di essere allenato da Didier Piter
SoO:”Sappiamo che sei il campione italiano 2017, ma prima a quali gare hai partecipato ?”
Angelo: “Ho cominciato la stagione con delle gare in Costa Rica, da li sono andato a Biarritz per il mondiale con la nazionale italiana, dopo ad agosto ho fatto le tappe Europee WQS e la gara alla Marinedda.”
SoO: “Ovviamente avrai viaggiato molto? dove sei stato?”
Angelo: “Ho girato molti posti ma devo ancora visitare tanto, soprattutto ho visto Australia, Indonesia e le isole Caraibiche.”

SoO: “Il surftrip che più di tutti porti nel cuore? perché?”
Angelo: “Cerco sempre di portarli tutti nel cuore ma c’è sempre quello dove hai preso le onde migliori…uno che mi è piaciuto tanto è stato quello nella costa Caraibica del Costa Rica, ho avuto tantissima fortuna…onde perfette.”
SoO:”Quando ti parlano di onde, qual è quella che ti viene subito in mente ?”
Angelo: ” Salsa Brava, un’onda su reef slab che crea tubi perfetti.”
SoO:”E il surf trip che non hai ancora fatto ma che sogni ?”
Angelo: ” Beh sicuramente le Mentawai!!! Ci vado quest’anno un mesetto… ”
SoO: “Te che hai viaggiato molto…come vedi la situazione dei mari in generale?”
Angelo: “La situazione sta degenerando per colpa di tutta la plastica che buttano in mare… ma se tutti prendiamo coscienza di questo e iniziamo a prenderne atto forse qualcosa si può ancora fare…”
SoO: “Torniamo a parlare di surf, come vedi i nostri giovanissimi ?”
Angelo: “Ogni anno ne vedo molti di più e molto talentosi… negli anni in cui facevo gli junior in italia se eravamo in 20 era già tanto.”
SoO:”Progetti per il tuo futuro ?”
Angelo: “Adesso rimango ad allenarmi in Costa Rica fino ad aprile, poi torno in italia sperando di surfare un po’ di belle onde.”
SoO:”Vuoi ringraziare qualcuno?”
Angelo: “Voglio ringranziare i mie sponsor che mi supportano Citroën, Vag Surf Shop San Vincenzo, KOA Training Center, Overfront
Angelo vive il mare in tutto e per tutto… è un ragazzo semplice ma deciso e sicuramente un Sons of the ocean!!
Grazie mille per la tua disponibilità.
Foto di Shaka foto, Luca Rey photography, Fabio Palmerini

    

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement