Pubblicità
Dolomiti
Home Ciclismo Tecnica Bicicletta, numeri ancora in crescita in Italia
Pubblicità

Bicicletta, numeri ancora in crescita in Italia

0
indagine idealo sulla bicicletta

La crescita esponenziale dei numeri che si riferiscono alla categoria della bicicletta, è parallela ad un aumento dell’interesse nei confronti del segmento delle due ruote. Un’interessante indagine promossa da Idealo permette di dare ulteriore forma al “fenomeno bici”. Idealo è un portale leader per la comparazione dei prezzi e opera nel continente europeo.

Bicicletta, numeri ancora in crescita in Italia
Fonte Idealo

Bicicletta, una persona su due la usa

Restiamo in Italia e cerchiamo ancora una volta di quantificare la crescita della bicicletta, intesa come settore merceologico e di quanto sia aumentato il suo indice di apprezzamento. Sport e attività motoria, spostamenti, viaggi e avventura. Mezzo per andare verso il lungo di lavoro. Inoltre, la bicicletta è considerato uno dei mezzi più rapidi per lo spostamento in città. Negli ultimi mesi, l’indagine di Idealo è riuscita a far emergere un dato interessante. Ovvero, una persona su due utilizza la bici, ha iniziato ad usarla e/o la ripresa dopo un periodo di fermo.

La bicicletta, un settore che fa da locomotiva

Di seguito alcuni interessanti dati emersi dall’indagine

  • Quasi il 90% degli intervistati la usa almeno un giorno alla settimana per gli spostamenti preferendola ai mezzi pubblici, al motorino o al taxi.
  • Il 73,1% degli intervistati, inoltre, ha risposto di possedere una bicicletta. Tra coloro che hanno mostrato un interesse online verso l’acquisto di una bicicletta, negli ultimi dodici mesi, le preferenze più alte sono andate verso i modelli elettrici con assistenza alla pedalata.
  • Nell’ultimo anno, l’interesse (online) per le biciclette da trekking è aumentato del +134,1%, quello per le mountain bike del +127,7% e quello per le bici da corsa del +60,5%. La categoria delle bici trekking include anche le gravel.

idealo

Le donne sono quelle più attive sull’on-line

  • Aumenta in modo esponenziale la ricerca online dei prodotti nelle categorie bici ed accessori. Sono state soprattutto le donne e le persone sotto i 25 anni o sopra i 65. Si stima inoltre, che l’interesse verso la parte web, per acquisto e richiesta di informazioni è aumentato del 192,4%.
  • A livello territoriale, sempre considerando la crescita di interesse nel corso dell’ultimo anno, le regioni che hanno cercato di più online prodotti delle categorie in esame sono state la Calabria, la Campania, l’Abruzzo, la Basilicata, il Lazio.
  • Il mese migliore è maggio con un risparmio massimo medio del -37,7%. Nel dettaglio le biciclette conviene acquistarle ad aprile (-45,7%), ma anche maggio è un ottimo mese (-43,7%); gli accessori bici a settembre (-30,6%), l’abbigliamento bici a giugno (-26,1%) e i ricambi bici a maggio (-25,3%).

Bicicletta, numeri ancora in crescita in Italia

Inoltre

  • Il 40% degli intervistato ha affermato di aver cambiato il proprio comportamento e modificato alcune abitudini da quando è iniziato il periodo di emergenza sanitaria Covid, a favore della bicicletta.
  • Le richieste verso i modelli dotati di assistenza alla pedalata, sono aumentate del 248,1%.
  • E’ aumentato del 159,3% l’interesse verso le biciclette per i bambini.

a cura della redazione tecnica, grafici Idealo.

4actionsport.it

Articolo precedente“Perchè lassù”, il nuovo libro di montagna di Mondadori
Articolo successivoViaggiare ai tempi del Covid: Madeira
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità