Home Prodotti Tavole BOB Surfboards: ”Pesciolino” twin fin test in Fuerteventura
Pubblicità

BOB Surfboards: ”Pesciolino” twin fin test in Fuerteventura

0

Il mondo dello shaping in Italia è una realtà molto attiva e in costante crescita. Nel panorama nazionale contiamo numerosi shapers, ognuno dei quali si contraddistingue per alcune peculiarità. In questo maremagnum di artigiani non è così semplice elevarsi tra i migliori, specie se l’obiettivo è quello di modificare un pensiero collettivo piuttosto distorto.
Parliamo di quell’idea insita in molti surfers nostrani che posiziona la manifattura made in Italy ad un livello un pelo inferiore rispetto a quello dei brand internazionali più blasonati, un po’ per la qualità costruttiva ma soprattutto per le performance delle tavole.

La storia ci insegna che pubblicità e marketing sono fondamentali: se prendiamo il “surfista quadratico medio“, per definizione non avente un livello eccezionale ma allo stesso tempo che sogna di volare come i pro della WSL, è facile intuire che “abboccherà” più facilmente verso l’acquisto di una tavola dal brand famoso e che costa moltissimo, in alcuni casi “made in Thai”, usata da atleti che farebbero i numeri anche su un pezzo di legno e pubblicizzata con un video super accattivante.

Ma è proprio vero che un marchio famoso internazionale è migliore di un brand italiano?
Mai nulla di più falso! Se fino a qualche anno fa in alcuni casi le differenze si potevano riscontrare, oggi la concorrenza e l’innata capacità degli artigiani italiani hanno completamente annientato il divario, oserei affermare che i migliori in alcuni casi superano facilmente la qualità dello standard internazionale.
E nella stretta lista dei migliori si è aggiunto anche Roberto, BOB per gli amici (@bob_surfboards), shaper maremmano classe 1993 che costruisce tavole da circa 8 anni.

Come cambiare un pensiero collettivo errato? 
Con il buon esempio e con l’informazione prima di tutto.
Ci teniamo a sottolineare però che la colpa non è soltanto dell’acquirente finale, il surfista, che a volte non conosce bene la realtà italiana o si informa poco. E’ meglio infatti parlare di un concorso di colpa in cui vanno inclusi tutti gli attori del nostro sport, tra cui noi media che non parliamo mai abbastanza dell’artigianato italiano, ma prima ancora a pesare maggiormente c’è l’anello di congiunzione tra il produttore e il consumatore: il surf shop.
Il commerciante infatti troppo spesso non supporta lo shaper locale, non acquista da lui e non mette in vetrina le tavola italiane, alimentando così ignoranza e diffidenza, oltre a creare una concorrenza sleale dettata da un mercato oltre confine che produce in serie numeri esagerati di tavole, con costi nettamente inferiori rispetto al buon artigiano italiano.

E quindi ragazzi è ora di dirlo e di farlo….support your local shaper!

Ed oggi lo facciamo presentando il nuovo video di BOB Surfboard, che mostra il test del “Pesciolino“, uno dei suoi shape migliori, provato in tutte le salse durante un surf trip a Fuerteventura in compagnia di Mirko Montaldi.
Roberto Guicciardini, classe 1993, fa surf da quando ha 11 anni e come noi è un malato di onde. Nel 2014 ha iniziato con l’hand shape nella sua zona, in Maremma, realizzando tavole che si contraddistinguono per l’alta qualità sia tecnica sia estetica, strizzando spesso l’occhio allo stile retrò.
Bob è un abile surfista ed ama scivolare sui twin fin, tavole sulle quali si è specializzato nello shape fino ad arrivare al suo modello “Pesciolino“, che possiamo ammirare in azione in questo video.

Nel video sono stati provati il “Pesciolino” 5’0” & 5’2” twin fin template.
Surfers:
Mirko, 1,75 m (5’9”) x 70 kg (155 lbs) rides 5’0” x 19” 3/4 x 2” 5/16 fuchsia
Roberto, 1,83 m (6’0”) x 75 kg (181 lbs) rides 5’2” x 20” x 2” 3/8 yellow

Come dice il nostro amico David Pecchi “Finché c’è schiuma c’è speranza” (di surfare), mi verrebbe da aggiungere che per alimentare la speranza di un cultura del surf italiano migliore c’è bisogno anche di consapevolezza e sana informazione.

Per scoprire di più su BOB e per contattarlo: @bob_surfboards

Presto sarà online il sito web di BOB Surfboards e lo shop online, stay tuned!

Video by Mario Salanitro
Additional water filming by Federico Squadrito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità