A day with Pippo Eschiti

0

Testo e foto di Davide Paolini | @davidepaolini___/

Pippo ed io ci eravamo sentiti il sabato sera per gli ultimi aggiornamenti sulle onde, ero molto scettico sul fatto di trovare una buona condizione ma mi fidavo del suo sesto senso.
Era stata un settimana proficua un po’ su tutta la costa e speravamo veramente di chiudere in bellezza. Ci trovammo la domenica verso le 6 del mattino a casa sua e partimmo alla ricerca di onde.
Ancora buio pesto e quel bel freddo rinvigorente che ti spacca le ossa, tipico invernale, ma almeno in lontananza un tiepido sole incominciava salire.

Carichiamo le tavole, muta , paraffina, ultimo check all’attrezzatura fotografica, app delle previsioni alla mano e partiamo. Lungo il viaggio vedevo in Pippo l’eccitazione salire come un bambino la mattina di natale, l’idea della condizione perfetta lo stava divorando..
Non lo conosco da molto tempo, ma percepivo in lui la passione e la dedizione per questo sport. Mi invoglia veramente ogni volta a seguirlo…

Pippo in frontside tail slide in una delle prime onde della giornata – Foto: Davide Paolini

Continuiamo girare in qua e la per i vari spot un po’ più grossi che promettevano bene, ma niente da fare.
Niente di così soddisfacente.
Ci stavamo quasi per arrendere, accettare la sconfitta, quando vedo il suo volto illuminarsi… Quella sarebbe stata l’espressione di una bella giornata di surf.
Inchioda la macchina, e alla velocità della luce lo vedo già fuori che saltella mentre si infila la muta…quasi stava cadendo dall’impazienza.

Non era una condizione così particolare, così epica. Era un’onda di un metro circa, forse uno e mezzo nei set migliori, ma con un buon vento da terra che la teneva su.
La cosa che ha reso il tutto speciale, e che non ci fosse nessun altro in mare. Avevamo tutto lo spot per noi…mai successo.
Mentre sistemavo la macchina fotografica lo vedo partire come un razzo verso il mare, ormai non lo avrebbe fermato più nessuno.
Tra uno scatto e l’altro notavo la sua tecnica impeccabile, come fosse in sintonia con il mare, come facesse sembrare tutto così semplice, così leggero.

Davide Paolini | @davidepaolini___/
Segui Filippo su Instagram >> @pippoeschiti/
Sponsor/board: TwinsBros surfboards  POP round tail  5’9 x 18 7/8 x 2 3/16 25 l

Sotto: due sequenze con due trick differenti:
Power carve to snap 

B

C

D

E

F

Questa invece la sequenza del Layback
A

B

C

D

E

Di seguito altri scatti della session insieme a Pippo Eschiti

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui