Home Surf Meteo Surf Dominio alta pressione: quando rivedremo una mareggiata consistente?
Pubblicità

Dominio alta pressione: quando rivedremo una mareggiata consistente?

0

Dopo un novembre dinamico dicembre è tornato dormiente e lo sarà almeno fino a metà del mese. L’anticiclone delle Azzorre ha preso possesso del Mediterraneo trasformando il mare nostrum in un lago, escluse brevi parentesi onde su alcuni settori (specie al Sud). 
Se da un lato la piatta sta mettendo a dura prova la nostra pazienza, dall’altro questa immensa struttura anticiclonica porta anche problemi più generali e di un certo rilievo: l’effetto frigorifero creato dalle giornate brevi e fredde in pianura (unito alla scarsa ventilazione) da vita ad una sorta di “tappo” che intrappola tutte le sostanze inquinanti presenti nell’aria nei primi strati dell’atmosfera, peggiorandone notevolmente la qualità. 

Temperatura del mare in superficie - Mappa INGV

Mentre la temperatura del mare continua ad abbassarsi le onde non si vedono ancora all’orizzonte: la debole perturbazione in arrivo da N-O sarà in grado di generare uno swell molto modesto, che porterà le onde migliori soprattutto su Sardegna e Sicilia, con qualche occasionale sesssion discreta fra Toscana e Lazio entro la giornata di lunedì 12. Dopo una temporanea rotazione del vento da nord i mari torneranno piatti fino a metà mese, ma dal 16 dicembre qualcosa sembra che voglia cambiare. 

L’alta pressione inizierà a migrare verso nord puntando i suoi massimi sulla penisola scandinava e lasciando più scoperto il comparto mediterraneo. Attualmente l’ipotesi più probabile, seppur con un alto livello di incertezza, è quella che vede l’ingresso di aria molto fredda dalla Russia sabato 17 dicembre. 
Inizialmente potrebbe trattarsi di tanto vento da N-E ovunque con onde solo per le coste esposte ad oriente, con condizioni spesso molto fredde, di scarsa qualità e proibitive. Tuttavia sappiamo bene che lo scontro tra un nucleo freddo ed un mediterraneo non ancora del tutto raffreddato può dar origine a basse pressioni insidiose e con venti forti provenienti da tutti i quadranti (veri e propri cicloni mediterranei). Seppur attualmente si tratti solo di un’ipotesi, qualche modello meteorologico sta già scegliendo questa linea d’evoluzione per il periodo attorno al 20 dicembre.
Resta ancora molto da valutare dal punto di vista meteo&surf, ma le onde hanno buone probabilità di tornare ovunque poco prima del Natale…e poi chissà! Seguite i prossimi aggiornamenti meteo su 4surf!

Ci scusiamo per l’interruzione nelle previsioni ma siamo in attesa di ripristinare il sistema e di integrarlo con nuove funzioni solo per 4surf…Stay tuned!

Pubblicità