Home Surf News Il petrolio invade Santa Barbara in California

Il petrolio invade Santa Barbara in California

0

Emergenza ambientale in California: la rottura delle condutture di un oleodotto ha riversato oltre 21 mila galloni di petrolio in mare nei dintorni di Santa Barbara. Si tratta di circa 80 mila litri diffusi tra la GoletaBeach e la Refugio State Beach.

Santa barbara petrolio 4surf ok

L’emergenza ambientale, secondo le fonti locali, ha provocato la formazione di una striscia nera di petrolio lunga oltre sei chilometri. La marea nera ha dunque invaso un’area incontaminata dove molti di noi sono stati in passato a surfare, le cui gravi conseguenze si registreranno per diverso tempo.

Campus Point tra gli spot a rischio Campus Point tra gli spot a rischio [foto di repertorio]

Plains All-American Pipeline, industria proprietaria del gasdotto, ha ammesso la sua colpa esprimendo rammarico e assicurando che tale perdita è stata bloccata e che verrà fatto ogni sforzo per limitare l’impatto ambientale da essa causato.

 

 

L’ultimo disastro ambientale nella zona risale al 2010, quando per 87 giorni fuoriuscì del petrolio nel golfo del Maessico per un totale di 210 milioni di galloni, una quantità circa 10 mila volte superiore a quella attuale. Seppur di misura minore, tale disastro ambientale è molto grave ed ha già interessato molti surf spot che includono il famoso Refugio ed El Capitan, così come anche le onde attorno a The Ranch.  Il petrolio potrebbe tuttavia diffondersi anche a Sands e Campus Point nelle prossime ore, per poi raggiungere anche la zona di Jalama

Fonte: surfermag