Pubblicità

Italia Surf Expo 2017: report di un weekend californiano

0

Photo credit: Vincenzo Petitta/Chiara Pasutto/Denny Roat

Da venerdì 21 a domenica 23 luglio nella spiaggia del Castello di Santa Severa si è svolta la 19^ edizione di Italia Surf Expo, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della “surf culture”.
Sin dalle prime ore dell’evento hanno preso il via tutte le attività in programma a partire dalla Quiksilver & Roxy Surf School promossa dalla Wilde Zone Surf Tribe School. Tantissimi bambini, ragazzi e adulti di tutte le età hanno affrontato le prime onde della loro vita sfruttando le ottime condizioni del mare, che ha garantito condizioni surfabili venerdì 21 e sabato 22, giornata quest’ultima con onde fino a tra 0.5 e 1 m in alcuni momenti della giornata.

Contemporaneamente sull’esclusiva onda di legno Cutback Bamboo si sono avvicendanti gli appassionati del mondo del surfskate che hanno iniziato il loro riscaldamento in vista del Rouge Wheels Surfskate Contest di sabato. Allo stesso modo gli atleti workout hanno iniziato a scaldarsi sul “campo gara” per la Kenguru Pro Street Workout World Cup.
La spiaggia di Santa Severa come la California per 19^ edizione della più grande manifestazione dedicata al mondo della surf culture, patrocinata dalla Regione Lazio, dal Comune di Santa Marinella e dalla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard che ha da poco inglobato anche il Surf.
Oltre 20mila presenze da venerdì 21 a domenica 23 luglio con picco di folla durante il Dimensione Suono Roma Beach Party e con la proiezione in anteprima assoluta per l’Italia di Shredding Monster, documentario dedicato agli “eroi” delle onde giganti di Nazaré con presenza dei protagonisti Andrew Cotton e Alessandro Marcianò.

Dopo il successo a Noli nel sup race Leonard Nika si ripete con la vittoria della terza tappa del circuito nazionale 2017 FISW Surfing di Sup Race, davanti al fratello Claudio Nika e a Giordano Bruno Capparella, waterman riconosciuto e da anni presente al Surf Expo. Tra le donne vittoria per Laura Dalpont che ha avuto la meglio su Sara Oddera e Giulia Dalpont. Il ranking finale verrà utilizzato ai fini della selezione per il team nazionale che parteciperà agli Isa World Sup and Paddleboard Championshib in programma in Danimarca dall’1 al 10 settembre.
Spettacolo fino a notte fonda sull’onda per surfskate by Cutback Bamboo durante il “Rougue Wheels SurfSkate Contest”, onda di legno costruita appositamente per il Surf Expo. La gara, organizzata da Michele Cicoria di 4surf in collaborazione con Cutback bamboo e giuria completata da Fabrizio Passetti e Valeria Patriarca, è partita dai grommet nel tardo pomeriggio per poi protrarsi fino oltre la mezzanotte con gli open, grazie alla splendida illuminazione notturna e animata dalla musica Jeep Red Bull.  Per la categoria Grommets (dedicata ai più piccoli) vittoria meritatissima per il 12enne Giovanni Cardinali, giovane rider Huia surfschool arrivato dalla costa est, davanti a Roberta Bufalini di appena 10 anni (team Surftraining) e Edoardo Doddo, terzo classificato.

Per la categoria Open decisione alquanto difficile per la giuria, considerato l’altissimo livello dei finalisti, tutti talentuosi ma anche piuttosto stanchi dopo una giornata di surfskate senza sosta. Vince la finalissima Daniele Guzzone, dietro di lui Niccolò Cierratani, Edoardo Manzo e Simone Falsarone, tutti ragazzi davvero fortissimi e promettenti.
Ringraziamo gli sponsor SURFtoLIVE, Quiksilver e Italia Surf Expo per aver messo in palio i fantastici premi in materiale tecnico, viaggi…e cash!

 

Affascinanti anche le performance del contest dell’Out Rigger, la celebre Canoa Polinesiana che sta pian piano prendendo piede anche in Italia. Presto su 4surf la gallery completa con altre foto del contest e della tre giorni di manifestazione. Intanto alcuni degli scatti più rappresentativi dell’evento.
Per maggiori informazioni sull’Italia Surf Expo:
www.italiasurfexpo.it
www.facebook.com/ITALIASURFEXPO
www.instagram.com/italiasurfexpo

    

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui