Home Surf News Italo Ferreira campione del mondo WSL 2019
Pubblicità

Italo Ferreira campione del mondo WSL 2019

0

Photo: WSL / @erikaa_pics

Italo Ferreira ha vinto il titolo del World Championship League WSL 2019 al Banzai Pipeline, sulla North Shore di Oahu, alle Hawaii. La stagione CT 2019 è finita. Ma in gioco al Billabong Pipe Masters In Memory of Andy Irons c’era molto di più. Infatti all’ultima tappa del mondiale si è deciso il titolo mondiale, la rosa CT per il 2020, un paio di slot per Tokyo 2020, il campione della Triple Crown of Surfing e il titolo del rookie dell’anno.

Italo Ferreira e Kolohe Andino puntavano al titolo mondiale, ma anche Gabriel Medina ha avuto l’opportunità di assicurarsi il suo terzo titolo mondiale. Dopo otto giorni di riposo, l’organizzazione ha lanciato i dadi con venti offshore e condizioni d’onda piccole ma pulite. Di buon mattino, Backdoor ha offerto condizioni molto buone.

Foto: Erika Arnette – @erikaa_pics

Gli atleti dovevano essere selettivi, regolare costantemente la loro posizione e scegliere le onde migliori per capitalizzare e avanzare nelle loro batterie di gara.
Tra tutti i surfisti in gara Italo Ferreiera è l’unico ad aver mantenuto alta la concentrazione unendola al suo talento innato, un mix questo che gli ha permesso di vincere il contest e conquistare il suo primo titolo mondiale WSL.
Ferreira diviene così il terzo brasiliano ad ottenere il titolo più ambito e lo ha conquistato meritatamente, mettendo in luce la sua grandissima passione e sportività.

Purtroppo non possiamo dire lo stesso per il rivale Gabriel Medina, arrivato secondo: complice l’alta tensione di gara ha dimostrato ancora una volta un gesto troppo emotivo ed antisportivo al Round of 16, droppando senza un vero motivo il rivale brasiliano Caio Ibelli, destinato comunque a perdere la heat a pochi secondi dalla fine.

 


La droppata di Medina, che probabilmente passerà alla storia, è al minuto 2:55

 

Kelly Slater (USA) torna a vincere la Vans Triple Crown of Surfing dopo 21 anni, dietro di lui il Pipe Master Michel Bourez (FRA), Jack Freestone (AUS) e Ethan Ewing (AUS). Kelly ha dimostrato di conoscere alla perfezione le onde delle Hawaii e quando le condizioni sono state di alta qualità, cosa alquanto frequente in questa stagione, ha tirato fuori il suo grande talento di sempre.
L’unico grosso rammarico per Slater è non aver conquistato l’ultimo slot disponibile per le olimpiadi di Tokyo 2020, posto che è stato assegnato a John John Florence.

Il Billabong Pipe Masters ed il Lululemon Maui Pro 2019 per le donne chiudono la ricca stagione WSL 2019. In questo modo sono stati determinati 18 surfisti (10 uomini ed 8 donne) qualificati a Tokyo 2020. Il limite di assegnazione è stato di due surfisti per genere per nazione, ecco la lista definitiva:

Donne (8):
Sally Fitzgibbons (AUS)
Stephanie Gilmore (AUS)
Johanne Defay (FRA)
Tatiana Weston-Webb (BRA)
Silvana Lima (BRA)
Carissa Moore (USA)
Caroline Marks (USA)
Brisa Hennessy (CRC)

Uomini (10):

USA – Kolohe Andino e John John Florence
Australia – Owen Wright e Julian Wilson
Brasil – Italo Ferreira e Gabriel Medina
Europa – Jeremy Flores e Michel Bourez
Sudafrica – Jordy Smith
Japan – Kanoa Igarashi

Gli atleti qualificati alle olimpiadi di Tokyo 2020

Restano ancora aperte dodici posizioni per Tokyo 2020, queste verranno determinate durante gli ISA World Surfing Games 2020 che si terranno in una località ancora da comunicare il prossimo maggio 2020. La rosa sarà formata da 5 uomini e dalle prime 7 donne; si parla di atleti provvisori poichè il comitato olimpico internazionale avrà l’ultima parola con l’annuncio finale a chiusura degli ISA World Surfing Games 2020, quando verrà valutata la soddisfazione di tutti i requisiti di idoneità olimpica stabiliti dall’ISA, International Surfing Association.

 

 


 

Billabong Pipe Masters in memoria di Andy Irons – FINALE

1 – Italo Ferreira (BRA) 15.56

2 – Gabriel Medina (BRA) 12.94

Billabong Pipe Masters – Semifinali:

SF 1: Italo Ferreira (BRA) 14.77 DEF. Kelly Slater (USA) 2.57

SF 2: Gabriel Medina (BRA) 13.00 DEF. Griffin Colapinto (USA) 7.10

Billabong Pipe Masters Quarterfinal Results:

QF 1: Italo Ferreira (BRA) 15.66 DEF. Yago Dora (BRA) 13.50

QF 2: Kelly Slater (USA) 12.94 DEF. Jack Freestone (AUS) 9.26

QF 3: Gabriel Medina (BRA) 17.63 DEF. John John Florence (HAW) 12.33

QF 4: Griffin Colapinto (USA) 9.84 DEF. Michel Bourez (FRA) 8.77

Billabong Pipe Masters Round of 16 Results:

HEAT 1: Italo Ferreira (BRA) 11.84 DEF. Peterson Crisanto (BRA) 4.23

HEAT 2: Yago Dora (BRA) 7.50 DEF. Julian Wilson (AUS) 6.27

HEAT 3: Jack Freestone (AUS) 5.00 DEF. Ricardo Christie (NZL) 4.23

HEAT 4: Kelly Slater (USA) 7.33 DEF. Seth Moniz (HAW) 6.20

HEAT 5: Gabriel Medina (BRA) 4.23 DEF. Caio Ibelli (BRA) 1.13

HEAT 6: John John Florence (HAW) 5.66 DEF. Soli Bailey (AUS) 3.90

HEAT 7: Griffin Colapinto (USA) 10.67 DEF. Jesse Mendes (BRA) 8.50

HEAT 8: Michel Bourez (FRA) 13.43 DEF. Kolohe Andino (USA) 9.50

 


Classifica WSL 2019 – CT Jeep Leaderboard (dopo il Billabong Pipe Masters):

1 – Italo Ferreira (BRA) 59,740 pts

2 – Gabriel Medina (BRA) 56,475 pts

3 – Jordy Smith (ZAF) 49,985 pts

4 – Filipe Toledo (BRA) 49,145 pts

5 – Kolohe Andino (USA) 46,655 pts

Vans Triple Crown of Surfing Top 5:

1 – Kelly Slater (USA) 13,900 pts

2 – Ethan Ewing (AUS) 13,750 pts

3 – Michel Bourez (FRA) 12,700 pts

4 – Ezekiel Lau (HAW) 12,600 pts

5 – Frederico Morais (PRT) 12,200 pts

 

I migliori risultati di ITALO FERREIRA nel 2019:

Italo Ferreira’s 2019 WSL CT Results:

Quiksilver Pro Gold Coast – 1st

Rip Curl Pro Bells Beach – 5th

Corona Bali Protected – 17th

Margaret River Pro – 5th

Oi Rio Pro – 17th

Corona Open J-Bay – 2nd

Tahiti Pro Teahupo’o – 17th

Freshwater Pro – 9th

Quiksilver Pro France – 2nd

MEO Rip Curl Pro Portugal – 1st

Billabong Pipe Masters – 1st

Italo Ferreira’s CT Career Rankings:

2019 – 1st

2018 – 4th

2017 – 22nd

2016 – 15th

2015 – 7th

    

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement