Home Running Preparazione La BARRETTA ENERGETICA, Vita, morte e… miracoli!
Pubblicità

La BARRETTA ENERGETICA, Vita, morte e… miracoli!

0

La BARRETTA ENERGETICA è sempre presente nella sana e corretta alimentazione della maggior parte delle persone che si dedicano ad attività sportive.

BARRETTA ENERGETICA, ottimo snack blocca fame

La BARRETTA ENERGETICA è spesso utilizzata da chi vuole stare in forma senza rinunciare assolutamente ai pasti principali, adorata da chi vi ricorre come snack blocca fame, trova sempre più spazio nelle diete. Ma come funziona, chi può prenderle e chi no, quanto sono veramente efficaci?

L’opinione all’esperto

Dott.ssa Annalisa Faé – R&D di ProAction

Dott.ssa Faè, cos’è esattamente una barretta energetica?
Una barretta energetica è un alimento in grado di apportare un contenuto maggiore di macronutrienti, solitamente carboidrati o proteine.

Perché Energetica?

“Energetica” è un termine ampio, in quanto tutti i nutrienti forniscono calorie, la distinzione viene fatta, citando l’inglese, tra “Energy Bar” ricche in carboidrati e “Protein Bar” ricche in proteine. La funzionalità di questi prodotti è il fatto che sono facilmente trasportabili, quindi sicuramente pratici per gli sportivi prima, durante e anche dopo l’attività, ma si rivelano utili pure per uno spuntino bilanciato nella dieta delle persone attive o per chi cerca l’equilibrio del peso corporeo.

I PRINCIPI ESSENZIALI

Quali sono i principi essenziali della loro composizione? Come vengono combinati i vari nutrimenti?
La composizione varia a seconda della destinazione d’uso:

  • Spuntino “spezzafame”, pregara, preallenamento negli sport di lunga durata come corsa o ciclismo nelle discipline di squadra.
  • Pre workout in quelle di forza

Esistono barrette da utilizzare durante l’attività in specialità per cui il dispendio energetico è importante come ciclismo, triathlon, trail running.

Oppure barrette utili per il recupero muscolare, o per sportivi che hanno un aumentato fabbisogno proteico perché seguono una dieta finalizzata all’incremento della massa muscolare.

Cereali, frutta e…

In generale si utilizzano cereali, frutta disidratata, frutta secca, proteine vegetali o del siero del latte, con aggiunta di vitamine, aminoacidi ramificati o altro, a seconda della funzionalità ricercata.

In commercio ci sono barrette che variano molto la percentuale di grassi, proteine e carboidrati, perché?
Le cosiddette Energy Bar hanno una maggiore presenza di carboidrati a diversa velocità di assimilazione come maltodestrine, isomaltulosio, fruttosio, in aggiunta a frutta disidratata e cereali, e una minore percentuale di lipidi, si usa infatti la frutta secca come fonte di acidi grassi essenziali, e meno proteine. Le Protein Bar hanno una maggiore presenza di proteine derivanti da siero del latte oppure da fonte vegetale come soia o pisello, e un ridotto contenuto di zuccheri, soprattutto semplici come il saccarosio, e di grassi.

Può una dieta sana ed equilibrata essere integrata con barrette, e perché?
Una dieta sana ed equilibrata può essere integrata con barrette per persone che fanno una vita attiva e sport, quindi hanno un metabolismo aumentato e un maggiore fabbisogno calorico e proteico. La barretta aiuta a introdurre alimenti facilmente digeribili in modo veloce, è utile per sostituire spuntini, oppure per trasferte sportive, o per chi ha necessità di nutrienti facilmente assorbibili prima dell’allenamento.

Tra gli sportivi sono molto diffuse le barrette per così dire poco bilanciate, a seconda delle necessità, con prevalenza di carboidrati piuttosto che proteine e viceversa. Che utilizzo se ne deve fare?
Le barrette a prevalenza di carboidrati vengono usate negli sport di resistenza e lunga durata in quanto forniscono zuccheri facilmente digeribili, la fonte energetica primaria in chi per esempio deve fare una maratona; quelle a prevalenza proteica sono utili per chi fa sport di potenza, pesi e anche per il recupero muscolare in chi pratica attività di lunga durata e resistenza.

Mezza maratona e Maratona

Spesso non ci si pensa, ma il muscolo sollecitato da una maratona o una mezza maratona ha bisogno delle sostanze utili (aminoacidi) per il recupero della sua funzionalità.

Tutti possono assumere barrette? Esistono controindicazioni particolari?
Le barrette nascono dalla pasticceria, quindi i prodotti utilizzati sono frutta secca e frutta disidratata, gelatine di frutta, cereali, cioccolato e cacao… Sono controindicate per chi è allergico o intollerante a determinati alimenti come latte o cereali contenenti glutine. Le barrette a basso contenuto di zuccheri possono rivelarsi fastidiose per chi ha la sindrome dell’intestino irritabile perché gli zuccheri vengono sostituiti da polioli, che in queste persone particolarmente sensibili sono digeriti con difficoltà.

Lei suggerisce le barrette come sostitutivi del pasto e perché?
Non tutte le barrette possono essere sostituti del pasto, la composizione dei prodotti destinati a diete ipocaloriche volte alla riduzione del peso è ben definita secondo il Regolamento Europeo che ne indica nel dettaglio prescrizioni in merito. Devono avere un valore energetico e un tenore di macro e micronutrienti determinato sulle esigenze nutrizionali di adulti sani in sovrappeso.

Tradotto, significa che devono fornire uno specifico quantitativo di calorie e presentano un contenuto di

  • proteine
  • carboidrati
  • lipidi

Tale contenuto rientra nella grammatura indicata, e anche il contenuto di vitamine e minerali ha un dosaggio preciso secondo il fabbisogno giornaliero.

Riporto come esempio l’acido alfa linolenico che deve essere presente in quantità non inferiore a 1,4 g per l’intera razione giornaliera. Il tutto basato sul più recente parere scientifico dell’Autorità Europea.

BARRETTA ENERGETICA… o barrette fatte in casa

Cosa ne pensa delle barrette “fatte in casa”?
Le barrette “home made”, se fatte con buon senso, possono essere ottimi sostituti ai biscotti ricchi in grassi saturi e zuccheri semplici.

ProAction, barrette energetiche di primissima qualità

ProAction ha una linea di integratori molto ampia. Ci dà un’idea di barretta e suo relativo utilizzo?
La nostra linea vanta circa 15 referenze suddivise in 4 categorie:

  • Protein
  • Energy
  • Spezzafame
  • Sfiziosa

Esistono infatti snack spezzafame bilanciati in carboidrati, proteine e fibre formulati per la donna attiva come le Pink Fit Bar e svariate barrette dedicate al mondo del running e del ciclismo. Interessanti sono le Nuts Bar, a base di frutta secca e frutta disidratata, utili prima di corse lunghe o trail lunghi (a piccoli morsi anche durante) perché in grado di fornire, oltre ai carboidrati, anche acidi grassi necessari come fonte energetica nelle attività di lunga durata e bassa intensità. Sempre per allenamenti intensi o gare si possono rivelare indicate le Amino Bar, contenenti aminoacidi ramificati in rapporto 2:1:1, sia come preattività (90 minuti prima) che come recupero post.

Articolo precedenteIl Surf a Lavoro
Articolo successivoRails to Trails: bikepacking in Lapponia
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui