Home Ciclismo Eventi La Granfondo Scott premia lo spirito di squadra

La Granfondo Scott premia lo spirito di squadra

0

Una bella iniziativa della Granfondo Scott di Piacenza, una manifestazione che vuole premiare lo spirito di squadra e l’aiuto reciproco in gara. Le squadre potranno cimentarsi sia a livello agonistico, sia secondo uno spirito meno esasperato, dove gli atleti più esperti e preparati possono mettersi al servizio dei loro compagni di squadra. Tutte le squadre riceveranno lo stesso premio. Per l’edizione di questo 2018 sono in serbo tante novità.

Le valli piacentine sono rilievi intrisi di storie e leggende, punteggiati di chiese, castelli ed altri edifici storici pronti ad accendere l’interesse e la fantasia. Ideali per svolgere attività sportive outdoor. Domenica 2 settembre le dolci colline piacentine faranno da cornice alla Granfondo Scott di Piacenza, manifestazione che si tiene sotto l’egida di CSAIn Ciclismo ed è valida quale prova dei circuiti Alè Challenge e Giro delle Regioni d’Italia On the Road 2018 e quest’anno assegnerà anche il titolo internazionale Granfondo CSAIn/World Federation for Company Sport. Il comitato organizzatore dell’evento, che ha quale location la struttura dell’Expo piacentina, ha ridisegnato i due percorsi di gara che vedranno i ciclisti pedalare per 145 chilometri e affrontare 2389 metri di dislivello per terminare la Granfondo e 100 chilometri con 1258 metri di dislivello da affrontare per la Mediofondo. I due percorsi si intersecano, in quanto il percorso della Mediofondo è comune a quello della prova regina, la Granfondo, sino al Passo Caldarola (chilometro 50), poi coloro che hanno optato per questo percorso raggiungeranno Piacenza senza dover affrontare ulteriori difficoltà altimetriche. Un percorso adatti a tutti.

Granfondo. Nella prima parte della gara, lungo la salita di Rezzanello, le donne potranno misurarsi con se stesse e il cronometro dando vita alla Cronoscalata Rosa Profumerie Pinalli, che premierà le prime tre donne che avranno impiegato il minor tempo ad effettuare la scalata con la maglia Pink e premi dedicati, prima di continuare la scalata verso il culmine di Passo Caldarola e poi affrontare le salite di Bobbio, Cadelmonte, Ca’ del Diavolo e nel finale Montecanino. Per poi lanciarsi negli ultimi venti chilometri in pianura per raggiungere Piacenza. Una delle più importanti novità di questa edizione della granfondo è l’inserimento della salita che conduce a Bobbio, la città che diede il nome alla Repubblica di Bobbio, ente statuale provvisorio nata durante la seconda guerra mondiale da iniziativa partigiana.

La partenza è fissata per le ore 9 dal centro logistico Piacenza Expo, ove il giorno precedente la gara inizierà la distribuzione dei dorsali e pacchi gara e dalle prime ore del pomeriggio sarà possibile visitare il villaggio espositivo.

Le iscrizioni si effettuano attraverso il portale della Sport Service e la quota di adesione è di euro 36 sino al 31 agosto (sia per uomini che donne).

granfondoscott.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui