Pubblicità
Home Surf News Leo Fioravanti: ultima possibilità al Billabong Pipe Masters
Pubblicità

Leo Fioravanti: ultima possibilità al Billabong Pipe Masters

0

Dopo 4 giorni di Lay Day è ripreso il Billabong Pipe Masters in Memory of Andy Irons. Onde non al top ma comunque in grado, con 4-5 piedi hawaiani (1.2 – 1.8 m circa) di permettere il completamento del primo round.  Il mix di swell ha prodotto onde incrociate e raramente tubanti, almeno per quello che ci ha sempre abituati la magica arena di Pipeline e Off The Wall.
Per Leonardo Fioravanti la heat 11 non è andata bene: l’italiano finisce ultimo nella batteria contro il rookie australiano Connor O’Leary ed il campione del mondo 2012 (e del Pipe Master) Joel Parkinson (AUS).
Ora Leo dovrà giocarsi tutto nel round 2 di recupero, dove si troverà in scontro diretto nuovamente con Sebastian Zietz. Ricordiamo che per sperare di restare tra i top 34 del tour WSL nel 2018 Leo Fioravanti dovrà raggiungere almeno la semifinale al Pipe Masters. Pronti a dargli il massimo supporto?

Anche il tre volte campione del mondo WSL Mick Fanning (AUS) passa ai ripescaggi superato dall’ottima prestazione del brasiliano Italo Ferreira, primo nella seconda batteria della giornata. Primo round della giornata vinto invece da Adrian Buchan nella heat contro Zietz ed il brasiliano Ian Gouveia.
Quali sono gli scenari per il titolo mondiale ora che è completato il Round 1?
Ci sono ancora quattro surfisti in lizza per conquistare il titolo: il campione WSL in carica John John Florence che guida la classifica, Gabriel Medina (BRA), Jordy Smith (ZAF) e Julian Wilson ( AUS). Florence vincerà il suo secondo titolo mondiale WSL se raggiungerà la finale a Pipeline.
Altri scenari possibili per il titolo mondiale a Pipeline:
– Se Florence arriverà 1° o 2° a Pipe, vincerà il titolo mondiale;
– Se Florence arriverà 3°, Medina avrà bisogno del 1° posto a Pipe per vincere il titolo mondiale;
– Se Florence arriverà 5°, Medina avrà bisogno ancora del 1° posto per vincere il titolo;
– Se Florence arriverà 9°, Medina avrà bisogno almeno di un secondo posto, mentre Smith potrà ottenere il titolo vincendo a Pipe;
– Se Florence si piazzerà tra il 13° o la 25-esima posizione, Medina avrà bisogno di un 5° posto, Smith di un 2° e Wilson dovrà vincere la competizione.

Sebastian Zietz, l’atleta che dovrà battere Leo al round 2

Vi lasciamo ai risultati e prossime heat, per maggiori informazioni visita WorldSurfLeague.com

Billabong Pipe Masters Remaining Round 1 Results:
Heat 10: 
Adrian Buchan (AUS) 10.83, Sebastian Zietz (HAW) 10.60, Ian Gouveia (BRA) 8.43
Heat 11: Connor O’Leary (AUS) 12.04, Joel Parkinson (AUS) 11.13, Leonardo Fioravanti (ITA) 8.44
Heat 12: Italo Ferreira (BRA) 12.90, Mick Fanning (AUS) 10.80, Frederico Morais (PRT) 9.27

Billabong Pipe Masters Round 2 Match-Ups:
Heat 1: 
Gabriel Medina (BRA) vs. Dusty Payne (HAW)
Heat 2: Owen Wright (AUS) vs. Ethan Ewing (AUS)
Heat 3: Julian Wilson (AUS) vs. Benji Brand (HAW)
Heat 4: Matt Wilkinson (AUS) vs. Stuart Kennedy (AUS)
Heat 5: Adriano de Souza (BRA) vs. Jadson Andre (BRA)
Heat 6: Kolohe Andino (USA) vs. Jack Freestone (AUS)
Heat 7: Filipe Toledo (BRA) vs. Ian Gouveia (BRA)
Heat 8: Sebastian Zietz (HAW) vs. Leonardo Fioravanti (ITA)
Heat 9: Joel Parkinson (AUS) vs. Wiggolly Dantas (BRA)
Heat 10: Mick Fanning (AUS) vs. Bede Durbidge (AUS)
Heat 11: Frederico Morais (PRT) vs. Kanoa Igarashi (USA)
Heat 12: Michel Bourez (PYF) vs. Joan Duru (FRA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità