Home Surf News Leonardo Fioravanti, una vita per il surf.
Pubblicità

Leonardo Fioravanti, una vita per il surf.

0

I trionfi e le emozioni di una carriera incredibile e un chiodo fisso: il pass per Tokyo 2020 da conquistare il prossimo weekend.

Il videoclip prodotto da Red Bull svela un Leo inedito con le immagini delle sue prime volte sulla tavola, passando per l’infortunio del 2015 fino ad arrivare al presente e la determinazione a diventare il testimonial del surf in Italia.

Milano, 25.05.2021 – “Ciao sono Leonardo Fioravanti, sono un surfista professionista e non sono mai stato più di una settimana fuori dall’acqua”. Inizia così il video prodotto da Red Bull per celebrare la carriera di Leonardo Fioravanti, campione di surf italiano, partito da Cerveteri, città a nord di Roma, per cavalcare le onde di tutto il mondo.

Non esiste mare od oceano che Leonardo non consideri casa sua e non esiste onda a cui non possa dare del tu. La passione, ispirata dal fratello Matteo, surfer della nazionale italiana, lo ha spinto, all’età di 6 anni, ad iniziare la propria avventura sulla tavola.

Campione europeo di surf a soli 16 anni, nel 2017 è diventato il primo e unico italiano a partecipare alla World Surf League. La clip segue l’evoluzione di Leonardo con le immagini delle prime vittorie passando per il tragico incidente del 2015, che lo ha costretto ad uno stop forzato di 7 mesi e che avrebbe potuto compromettere definitivamente la sua carriera. Fortunatamente non è stato così e, al termine di un periodo tanto buio, risorgendo dalle proprie ceneri, Leonardo si è laureato Campione del Mondo U18.

Sono orgoglioso di rappresentare l’Italia nel mondo – afferma Leonardo nel video – e di sventolare il tricolore al cielo dopo ogni gara. I supporter italiani che incontro mi danno grande forza. Voglio diventare il miglior surfista italiano della storia ed esserne il testimonial per la nostra nazione”.

Oggi, a Leonardo manca soltanto l’ultimo tassello per completare il suo splendido puzzle: la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un pass che potrà conquistare ai prossimi Mondiali, in programma a El Salvador dal 29 maggio al 6 giugno.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement