Home Surf Video Leo Fioravanti Vlog 11: Surfboard Testing in Hawaii
Pubblicità

Leo Fioravanti Vlog 11: Surfboard Testing in Hawaii

0

E’ online il video-log numero 11 di Leonardo Fioravanti, che in questo episodio descrive il suo quiver per le Hawaii composto da circa 30 tavole.
Dalla Quiksilver surf house di Pipeline Leo ci parla del suo set di tavole appositamente shapate per le onde hawaiane. Solitamente il campione italiano viaggia nel mondo con un numero variabile da 6 a 8 tavole di misure simili tra loro, ma alle Hawaii è tutto diverso.

Negli spot della North Shore puoi surfare con tavole da 5’10” a 7 piedi, fino ad arrivare ad una 9’6” se vuoi entrare a Waimea. Quest’anno Leo ha portato con se circa 30 tavole, con range di misura molto variabile per adattarsi a Pipeline, Sunset Beach e Haleiwa.
Oltre ad utilizzare tavole del suo shaper Cristian Bradley, per le Hawaii Leo si affida anche ad un artigiano locale di fama mondiale, Eric Arakawa.
Dopo averle descritte si passa al test pratico tra Pipe e Sunset insieme all’amico Jack Robinson.

Ma la cosa più importante che racconta Fioravanti, parlando di shaping, è la seguente: “Le persone sono super fissate con i litri, dicono io uso una 28, io invece 27,8…è pazzesco la gente è fissata con i litri. Quando i miei amici che non sono fortissimi mi chiedono consigli su che tavola usare, mi chiedono sempre quanti litri devono utilizzare. 
Ma i litri non sono veramente la cosa che determina se la tavola andrà bene o no per te. E’ più importante trovare le misure giuste, e poi il modo in cui il volume è distribuito sulla tavola.

“Potete andare a vedere il mio quiver di tavole alle Hawaii sul canale YouTube! PURTROPPO la prossima tappa del circuito a sunset beach è stata cancellata ma non fa niente, continuo ad allenarmi e a migliorare tutti gli aspetti del mio surf!” – le parole di Leo rilasciate sul suo profilo instagram

Per vedere gli altri episodio visita il canale youtube di Leo Fioravanti (@lfioravanticliccando qui.
Film/Edit: Tomo McPherson – @tomomcphoto
Photo courtesy: @brentbielmann

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità