Pubblicità

Il giorno della merla

0

Secondo la tradizione popolare i cosiddetti giorni della merla sono gli ultimi tre di gennaio (29, 30 e 31) e vengono descritti come i tre giorni più freddi dell’anno. Dal cannone nero sul fiume Po completamente ghiacciato a quello della merla bianca infreddolita, sono diversi i racconti diffusi nel passato che hanno dato vita al famoso detto, tuttavia nessuno di questi confermato da fatti reali.
Quello che di concreto possiamo dirvi si basa sulla statistica meteorologica disponibile, la quale ci ricorda che negli ultimi decenni raramente le giornate più fredde dell’anno hanno coinciso con il 29, 30 e 31 gennaio.

Modello WW3 di Arpa Liguria: altezza significativa dell’onda prevista sul golfo Ligure alle 7 locali di mercoledì 29 gennaio 2020

 

Tuttavia non è raro che in questo periodo qualche buona mareggiata invernale venga a far visita del mare nostrum, ed anche quest’anno su alcuni settori è andata così.
Mercoledì 29 gennaio, primo giorno della merla, una scaduta davvero consistente generata da un “libeccio corto” ha interessato il golfo ligure e la baia di Levanto presentandosi, al mattino, come mostrato da questi scatti di Emma Pirastru.

Quando Levanto è consistente non si parla mai di affollamento eccessivo: al mattino solo una manciata di surfisti si poteva contare in tutta la baia, tra questi anche Giordano D’Ecclesiis, Andrea Nacci e Simone Martini, protagonisti di questa breve gallery.

 

     

Modello WW3 di Arpa Liguria: periodo dell’onda previsto alle 7 locali di mercoledì 29 gennaio 2020

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui