Home Surf Meteo Surf Meteo surf: due swell in arrivo entro il primo maggio!
Pubblicità

Meteo surf: due swell in arrivo entro il primo maggio!

0

Ben ritrovati con le previsioni meteo&surf! Il Mediterraneo in questi giorni è pronto a sfornare due ciclogenesi davvero interessanti per il periodo, visto che si tratta di saccature dal tipico sapore autunnale (se non invernale). La prima perturbazione sta interessando il mare nostrum in queste ore, la seconda si proporrà con una dinamica simile nella notte tra il 30 aprile e il primo maggio. 


La temperatura in superficie in questo momento – Mappa: INGV

Mentre il Mediterraneo si va scaldando, permettendoci di entrare con 3.2 e senza calzari su molte zone, la pioggia è pronta a bagnare gran parte delle nostre regioni, portando frustrazione tra gli addetti al turismo ma allo stesso tempo offrendo speranze di buon surf tra gli oltre 60mila surfisti (le statistiche parlano di questi numeri) che popolano i 7.458 km di coste che ci circondano. 
La saccatura perturbata che sta interessando in queste ore l’Italia avanzerà con estrema calma verso levante, dunque c’è da aspettarsi un’altra giornata di ostro e scirocco sui nostri mari, prima che subentri il libeccio da venerdì 28 aprile. Con tali tempistiche ecco prender vita un bello swell da S-E fra Adriatico, Tirreno ed Isole, che terminerà con la scaduta offshore di venerdì mattina in costa est. 

Nel corso della giornata del 28 il vento da O-SO rinforzerà su tutto il Tirreno e sul mar Ligure, offrendo uno swell consistente con scaduta interessante al tramonto, partendo dagli spot più riparati. 
Nel contempo ecco entrare il mistral sulla Sardegna, sinonimo di chiusura della prima fase perturbata sull’Italia, ma anche di onde in crescita sull’isola. 
La prima saccatura nella giornata di sabato 29 tenderà a colmarsi nel suo spostamento verso est, dunque non c’è da attendersi uno swell in discesa verso il Sud Italia, zona che riceverà si onde ma non molto consistenti e senza particolari scadute. Nel frattempo invece il moto ondoso perderà forza lungo la costa dell’alto Tirreno, sul Ligure ed in Sardegna, con onde in scaduta di discreta qualità in questo caso (sabato mattina).


Il periodo dell’onda raggiungerà il suo apice nel primo pomeriggio di venerdì – Mappa: ARPAL/Dicca

Domenica 30 aprile breve pausa ma dalla serata ecco avvicinarsi, stavolta più rapida, la seconda saccatura, pronta a portare una nuova mareggiata tra l’1 e il 2 maggio. Nonostante l’evoluzione nel lungo termine sia ancora incerta non ci sentiamo di affermare che le onde torneranno da S-E; resta più probabile infatti che la dinamica si troverà a seguire l’accoppiata libeccio (prima del fronte) e maestrale (dopo il fronte freddo). Dunque le chance di surfare stavolta si concentreranno tutte sulla west coast, con un mare lungo da maestrale che potrebbe regalare giornate divertenti fino al giorno 2 del prossimo mese…staremo a vedere! 
#followtheswell


L’ingresso della fase più intensa del vento durante la seconda saccatura – lunedì 1 maggio 2017. Modello: WindyTV

Pubblicità