Home Running Eventi Non si ferma l’attività offroad

Non si ferma l’attività offroad

0

Continua ad essere ricco il panorama delle prove fuoristrada del calendario italiano: in Piemonte era in programma la Pella-Orta San Giulio, classica della corsa in montagna vinta dall’ucraino Vasyl Matviychuk che in 45’39” ha lasciato a 3’16” il marocchino Salah Ouyat (Atl.Palzola) e a 3’31” Stefano Clemente (Circuito Running); gara femminile favorevole a Sara Ferroglia (Runner Team 99) in 58’22” con Melissa Ragonesi (Asd Gravellona Vco) a 1’08” e Valentina Dameno (Ondaverde Athl.Team) a 2’02”.

Doppietta slovena nell’Euromarathon della Penisola di Muggia, la corsa in montagna di 25 km che da un paio d’anni ha preso il posto della mezza maratona che tradizionalmente si svolgeva a cavallo del confine italo sloveno. La vittoria è andata a Mitja Kosovelj che in 1h42’21” ha preceduto di 2’54” il connazionale Jost Lapaine, terzo Nadir Cavagna (Atl.Valle Brembana) a 4’22” davanti a Riccardo Sterni (Trieste Atl.) a 5’26” e Mirko Signorotto (Atl.Ponzano) a 5’43”. Fra le donne prima Giulia Schillani (Sportiamo) in 2h14’36”, a 10” Cinzia Salvi e a 1’59” la slovena Ana Cufer. 443 arrivati.

Il gruppo di testa dell'Euromarathon di Muggia; in alto, Fabio Bazzana vincitore dell'Etna Marathon (foto organizzatori) Il gruppo di testa dell’Euromarathon di Muggia; in alto, Fabio Bazzana vincitore dell’Etna Marathon (foto organizzatori)

Mauro Toniolo della Valetudo Skyrunning è il vincitore del 5° Trail delle Terre di Mezzo, a Daverio (Va): in 2h35’10” Toniolo ha inflitto 1’30” ad Andrea Macchi (Atl.Gavirate) e 3’59” a Flavio Michelon (Insubria Sky Team). Prima donna Susanna Serafini in 3h03’01”, staccata di 1’02” Francesco Camplani e di 1’48” Annalisa Cappelletti (Gsa Genzianella).

A Bione (Bs) il Vertical Trail Dosso di Cè ha visto prevalere Nicola Bassi (Team Vibram) che in 1h26’07” ha superato di 24” Stefano Tomasoni (Atl.Franciacorta) e di 59” Luca Miori (Valetudo Skyrunning); gara femminile vinta da Barbara Bani (Free Zone) in 1h37’33”, a 6’11” Graziana Pe (Iz Sky Racing) e a 10’38” Emanuela Galesi (Gs Padile).

A Brescia la tradizionale Corsa in Maddalena, classica di montagna su 10,2 km, è andata a StefanoLombardi (Atl.Rodengo Saiano) che in 42’57” ha staccato di 4” Emanuele Marchi (Lib.Atl.Villanuova 70) e di 39” Mahadi Amen Sejdani (Atl.Valtrompia). Prima donna la spagnola Monica Pont Chafer (Free Zone) in 48’59”, a 11” la compagna di colori Sara Bottarelli e a 3’13” Francesca Faustini (Lib.Atl.Villanuova 70).

Terza edizione per l’Eco Trail di Castelfusano, tappa del circuito Parkstrail andata al nazionale algerino Tayeb Filali (Running Parco della Madonnetta) che ha coperto i 13 km previsti in 42’55”, con Antonio Luongo (Montemiletto Team Runners) a 3’50” e Marco Indelicato, compagno di colori del vincitore, a 4’27”. In campo femminile prima Annalisa Gabriele (Am.Villa Pamphili) in 53’17”, a 8” Roberta Boggiatto (Rcf Roma Sud) e a 2’28” Alessandra Testa (Atl.Colosseo 2000).

Tanta attività in Sicilia: l’attesissima Etna Valetudo Skymarathon ha premiato lo specialista lombardo Fabio Bazzana, che in 2h54’12” ha avuto ragione per 7’18” del maratoneta siciliano Vito Massimo Catania, terzo a 10’58” Antonino Recupero davanti a Vincenzo Tomasello a 21’03” e Stefano Acerbis a 21’53”. Fra le donne prima Monia Acerbis in 3h41’44” con 15’24” su Marina Plavan e 21’46” su Graziella Bonanno.

Al sesto Ecotrail della Valle dell’Imera a Caltanissetta primo posto per Vincenzo Taranto (Pol.No al Doping) che in 2h16’15” ha preceduto allo sprint Pietro Paladino (Pol.Marsala Doc), terzo Antonino Ferrara (Etna Trail) a 1’51”. Fra le donne prima Maria Concetta Pontillo (Panormus Mtb and Trail Team) in 2h52’28” con le compagne di squadra Patrizia Giordano a 25’16” e Sabrina Ribaudo a 28’16”.

Un passaggio dell'Ecotrail Valle dell'Imera (foto organizzatori) Un passaggio dell’Ecotrail Valle dell’Imera (foto organizzatori)