Home Surf News Novità: è nato il Settore Nazionale ACSI Surfing
Pubblicità

Novità: è nato il Settore Nazionale ACSI Surfing

0

Alessandro Dini è il coordinatore del nuovo Settore Nazionale ACSI Surfing

La forte crescita del settore maturata negli ultimi anni a livello nazionale ha determinato la necessità per ACSI (Associazione Centri Sportivi Italiani) di creare una casa comune a tutti gli atleti e gli appassionati del SURFING.

Il Settore Nazionale ha lo scopo di arricchire professionalmente il mondo surfing attraverso l’organizzazione di eventi sportivi nazionali, campionati, percorsi formativi per istruttori di Surf e SUP, campus all’estero e stage, anche internazionali.

A coordinare il Settore Nazionale, Alessandro Dini, uno dei pionieri del surf italiano, Istruttore ACSI, formatore di Istruttori Surf in Italia per conto della I.S.A. (International Surfing Association), ha diretto per circa un decennio la divisione marketing di una delle più prestigiose aziende della surf-industry.

In cantiere il sito web su cui verranno pubblicati i primi percorsi formativi, i regolamenti e le prime manifestazioni di rilevanza nazionale.

La dimostrazione di una lunga e incondizionata passione: Alessandro Dini, 1983, bagno pinocchio

Intanto sui social Dini ha commentato con entusiasmo la notizia, pubblicando il seguente post su Facebook: “Mio padre mi diceva spesso: “Male non fare, paura non avere”. La mia passione per il surf, per promuovere il quale ho speso decenni della mia vita, non poteva essere messa a tacere. Ringrazio la ACSI Nazionale ed il suo Presidente (in particolare grazie a Paolo Baracchini) che mi ha offerto questa opportunità di portare avanti il settore Surfing, cosa che farò mettendoci tutta l’energia, la passione e l’amore possibile. Chiedo a chi mi conosce bene, e a tutti quelli che mi vogliono bene, di appoggiarmi in questo progetto e di condividere la news. Uniti si vince tutti. Ah, ricordo che i corsi ACSI Surfing sono riconosciuti dal CONI.”

Noi crediamo che il surf abbia bisogno di molte energie per crescere, specie a livello competitivo. Per la nostra generazione, cresciuta agli inizi degli anni 2000 quando il surf locale era in massima crescita, assistere alla quasi totale assenza di eventi di promozione, gare di surf locali e un vero e proprio circuito nazionale, ha creato un grosso vuoto.
Ci auguriamo dunque che l’esperienza decennale di Alessandro Dini possa aiutare a ripristinare lo standard degli anni ’00, indispensabile più che mai oggi, dato che la maggior parte dei giovani si confrontano costantemente con i surfers residenti in oceano cercando di colmare l’enorme gap che li separa da loro.
Per un surf migliore.

Sotto le locandine dei primi corsi in partenza, di seguito i contatti:

Segreteria settore nazionale Surfing tel: 0584 427062 mail: surf@acsi.it
Responsabile Nazionale  Alessandro Dini – 392 3532848

L’ACSI – Associazione Centri Sportivi Italiani – è un’associazione di cultura, sport e tempo libero, è una associazione nazionale di promozione sociale che svolge attività  nel settore della cultura, dello sport e del tempo libero e del turismo sociale, fondata il 6 aprile 1960 a Roma con atto del Notaio Sabelli .

L’ACSI è riconosciuto dal CONI, ai fini sportivi,  Ente di Promozione Sportiva con deliberazione del Consiglio Nazionale del 24 giugno 1976  adottata ai sensi del DPR  n. 530 del  2 agosto 1974  e riconfermato  con deliberazione n 1224 del 15 maggio 2002 adottata in attuazione del D.Lgs. n. 242 del 23 luglio 1999.

L’ACSI è inoltre  riconosciuta dal Ministero dell’Interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali con decreto del 27 dicembre 1986.

L’ACSI è un Ente Nazionale di Promozione Sociale iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale N. 45, con decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ai sensi della legge n. 383 del 2000.

L’ACSI dal novembre del 1999 è membro effettivo dello CSIT (Confederation Sportive Internationale Du Travail – International Labour Sports Confederation) organismo internazionale di sport per tutti riconosciuto dal CIO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement