Specialized Diverge next generation

0

Specialized Diverge, arriva la piattaforma gravel specific del marchio americano. La nuova Diverge è una bici gravel vera e propria, versatile, veloce e performante, ma soprattutto non è una bici road adattata al e per il gravel.

Il gravel però non è di oggi

Il primo sguardo al mondo gravel, Specialized lo lancia nel 1989, con la bici Rock Combo. Questa bici era una sorta di ibrido, un mix e un adattamento tra concetto stradale e mtb. La diverge prende forma nel 2015, ma eravamo ancora in un’epoca acerba per il settore gravel. Dal punto di vista tecnico, i mezzi e buona parte dei componenti arrivavano dalle categorie endurance, riadattati e reintrerpretati anche per un utilizzo off road. Ma l’interesse per il gravel cresce in modo esponenziale, al pari della necessità di avere qualcosa di specifico su cui pedalare. Oggi, con una bici gravel specific, possiamo pedalare, divertirci e superare in tutta sicurezza, sentieri e tratti di sterrato che si affrontavano con le mtb 26er. Sena rinunciare alla velocità sulle strade asfaltate.

Specialized Diverge

Come vuole la tradizione Specialized, il lancio di un nuovo prodotto e di una nuova piattaforma, include differenti fasce di mercato. Carbonio e alluminio. Specialized Diverge parte dalla più leggera e performante S-Works, per passare ai modelli Expert e Comp, fino a Sport e Base. Diverge in lega è caratterizzata da un alluminio E5 ed è considerata una sorta di entry level della categoria, ma di tutto rispetto per efficacia e rapporto tra qualità e prezzo. Tutti i modelli, a prescindere dall’allestimento e dal materiale di costruzione hanno il medesimo concept geometrico.

I pesi

Non abbiamo ancora i valori alla bilancia nel dettaglio, ma quelli del frame possono dare una chiara indicazione. S-Works è al di sotto del kg di peso e usa il carbonio FACT11r. Expert e Comp hanno il telaio in composito di matrice FACT9r, con un valore alla bilancia dichiarato di 1100 grammi circa. Sport e Base adottano la fibra FACT8r e il peso è di circa 1300 grammi.

Una propria identità

Proprio da questo particolare ha preso vita la nuova Diverge. La bici ha una geometria che la differenzia dalle altre bici della gamma, con uno sterzo più aperto (rispetto alla precedente versione), abbinato ad un off-set della forcella aumentato. Il reach è allungato, così come il carro posteriore. L’interasse è maggiore e progressivo in base alle taglie. La scatola del movimento centrale è più alta di 5 mm rispetto al passato, per dare modo di superare meglio gli ostacoli. La larghezza del comparto BB è di 68 mm con sedi press fit. Il fodero basso drive side (lato catena) è dritto e non curvato.

Nuova soluzione tecnica per il chainstay

Nei pressi del passaggio ruota il chainstay è schiacciato e pieno al suo interno. Questo ha obbligato a far correre esternamente la guaina e il filo del cambio, tra tubazione e batticatena. Sempre in questa zona è prevista una protezione anche per il tubo obliquo. Diverge permette il montaggio della doppia corona anteriore. Specialized di fatto offre una bici confortevole ma anche agile e stabile, sicura e gratificante, tanto sullo sterrato impegnativo, quanto sull’asfalto.

Un richiamo alla Roubaix per capire il concetto Future Shock

La nuova Specialized Roubaix, oltre il pavé

Dettagli gravel e bikepacking pensando al futuro

La nuova Diverge fa sue alcune soluzioni che arrivano dalla bici Roubaix. Una su tutte è la sospensione anteriore Future Shock. Due le versioni: 2.0 regolabile e con cartuccia idraulica per le versioni SW, Expert e Comp. La 1.5 (a molla e non regolabile) per gli allestimenti Sport, Base e in alluminio Comp E5. La forcella è full carbon e differenziata in base all’impiego della sospensione: Future Shock 2.0 obbliga l’utilizzo della forcella specifica. La Diverge di nuova generazione strizza l’occhio anche al bikepacking, essendo compatibile con la maggior parte dei portapacchi presenti sul mercato. Per il retrotreno, oltre agli attacchi nella parte basse è previsto anche un ingaggio superiore nella zona del collarino del reggisella. La parte anteriore invece è stata disegnata per i supporti borse con fissaggio basso ai forcellini. Il fissaggio tramite la testa della forcella non è contemplato, perché andrebbe in contrasto con la sospensione della della stessa.

Diametro ruote da 700 ma anche 650b

Diverge ha le ruote da 28” di diametro ma può essere equipaggiata con le 650b. può montare coperture fino a 47c di sezione (650bx2,1”) e in caso di impiego del parafango, fino a 42c. Sei portaborraccia in totale: due sui foderi della forcella, due nella parte interna del triangolo principale (piantone e obliquo), uno sul profilato obliquo ma in esterno e uno sull’orizzontale (vicino allo sterzo). Quest’ultimo permette il montaggio anche di un borsone da viaggio. Il tubo obliquo ha un alloggio interno che contiene le due sacche Swat, per oggetti e indumenti, pratico e a favore di una pulizia nel design.

Seat-post Roval Terra

Una pulizia estetica, un richiamo ai progetti road racing e una sorta di family feeling design, prevede anche una rinnovata dotazione del seat-post. La Diverge 2021 abbandona il reggisella Cobl Gobl e adotta il Roval Terra, con 20 mm di off-set posteriore. Con il diametro di 27,2 mm è completamente in carbonio e, simile per design a quello utilizzato per Tarmac e Roubaix. Roval Terra adotta delle fibre composite che permettono una flessione controllata, con l’obiettivo di smorzare le vibrazioni, agendo in modo positivo su stabilità e sospensione del rider sulla sella.

Pneumatico Rhombus Pro

È la gomma tubeless che completa il segmento. Rhombus Pro ha un disegno per una guida aggressiva sui trail impegnativi.  Il prezzo della gomma Rhombus Pro 2Bliss 700x42c è di 49,50 (listino)

I prezzi in sintesi

Ci vogliono 9999 euro per la S-Works Diverge con trasmissione Sram e-Tap AXS monocorona e ruote Roval Terra CLX con profilo da 32 mm. Questa ha in dotazione anche il reggisella telescopico. Gli euro scendono a 4999 euro per la Expert Carbon, sempee con la monocorona ma la trasmissione Shimano GRX Di2 e ruote DT Swiss. Diverge Comp ha un prezzo di listino di 3799 euro, con doppia corona anteriore, trasmissione Shimano GRX meccanica e ruote DT Swiss. Specialized Diverge Sport è proposta ad un prezzo di listino di 2999 euro con trasmissione GRX meccanica. la versione Carbon Base ha un prezzo di listino di 2499 euro. Le versioni E5 con frame in alluminio sono Comp, Elite e Base, rispettivamente ad un prezzo di: 2099, 1799 e 1149 euro. Di seguito alcune immagini e colorazioni.

Le taglie

Sono quattro per la S-Works: 52, 54, 56 e 58. Expert e Comp sono proposte in sei taglie: 49, 52, 54, 56, 58 e 61. Sport Carbon e Carbon Base in sette taglie a partire dalla 44, fino alla 61. Per le Diverge in alluminio le taglie disponibili sono sei: dalla 49 alla 61 (ad eccezione dell’allestimento E5 Elite che aggiunge la 44, portando a sette la disponibilità).

a cura della redazione tecnica, foto Specialized.

Ulteriori info in merito ad allestimenti e colorazioni sono disponibili al sito ufficiale specialized.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui