Pubblicità
Home Ciclismo News Stages Bike, il sistema home trainer specifico
Pubblicità

Stages Bike, il sistema home trainer specifico

0
Stages Bike, il sistema home trainer specifico
Stages Bike smart bike

Presentata ad Eurobike 2019 e ufficializzata nel corso del 2020, la Stages Bike rappresenta una nuova frontiera dell’indoor training, tanto specifico, quanto trasversale. La home bike e la categoria di questi prodotti, si rivolge ad un pubblico piuttosto ampio. Si tratta di un delta di sportivi che va dal singolo utente che adotta il sistema per un allenamento specifico, fino alle palestre e gym center. La Stages Bike è ora disponibile e l’azienda garantisce la consegna entro Maggio.

Stages Bike per il mondo delle indoor training bike

Stages Bike non è solo rilevazione dei watt

Non si tratta di una indoor bike studiata per la sola rilevazione dei watt. Scriviamo di un sistema personalizzabile e che ha l’obiettivo di offrire un’esperienza il più realistica possibile, grazie ad alcuni plus.

  • Misurazione dei watt grazie allo Stages Power LR di terza generazione.
  • Un telaio robusto con un design funzionale, abbinato ad una trasmissione a cinghia. Regolabile nei diversi parametri e misure.
  • Massima compatibilità con i “social cycling” e piattaforme esterne: ad esempio Zwift, Rouvy e The Sufferest, TrainerRoad etc.
  • La bike è dotata di shifters che simula il cambio di una bicicletta. Non solo: il sistema è personalizzabile e configurabile, capace di riprendere alcune delle caratteristiche e peculiarità delle varie trasmissioni presenti sul mercato, Shimano, Campy e Sram.
  • Può arrivare a misurare 2200 watt a 130 rpm.

In totale sono cinque le versioni disponibili

  • Stages Bike SB20 Smart Bike, 2999 euro.
  • La versione Indoor Bike SC3.20, 2899 euro.
  • Stages Indoor Bike SC1.20 Plus, 2299 euro.
  • Indoor Bike SC2.20 a 2199 euro.
  • Il modello SC1.20, 1899 euro.

stagescycling.com

 

 

Articolo precedenteMarc Paré a Gran Canaria
Articolo successivoOda Johanne, freestyle nel deserto
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità