Levanto winter session

0

Photo: Ivan Trovalusci, Salee.ch, @ravenna.surf

L’autunno e l’inizio inverno hanno regalato belle soddisfazioni su gran parte dei 5 bacini che circondano l’Italia. Il mar Ligure su di tutti include quel tratto di costa che ha ricevuto le migliori mareggiate, spesso consistenti e accompagnate anche da scarsa ventilazione su diverse zone.
La baia di Levanto, famosa per raccogliere gli swell fino molto consistenti, ha offerto molte giornate di ottima qualità attirando surfers da diverse regioni.

Il rider Matuse Giovanni Nepa si è concesso diverse session alternando le due sue mute, una DANTE  4 mm ed una 5/4 non tanto per il freddo (che inizia a farsi sentire) ma per concedersi il lusso di indossare la muta perfettamente asciutta. Anche senza la doppia muta il bello del Geoflex e del Geoprene è che asciugano in fretta, quindi in genere dopo 1 ora la muta te la puoi indossare senza soffrire troppo. In inverno tuttavia è meglio ridurre i tempi critici, ovvero il cambio in and out, ed avere a disposizione una muta perfettamente asciutta: quindi la doppia muta da dicembre a marzo è altamente consigliata, almeno che ci si accontenti (per modo di dire) di una singola session di un paio d’ore.

Giovanni Nepa – Ph. @salee.ch

Anche Federico Tenerini non ha perso l’occasione di surfare a Levanto la mareggiata consistente dello scorso weekend: il team rider Ola Surfboards surfboards, di cui Michele Puliti è pluri-premiato shaper, ha preso onde di tutto rispetto in baia, abbondantemente overhead. Anche Federico indossa una DANTE MATUSE, muta in Geoflex da 4 mm ideale per il clima di sabato scorso (10/15C°).
E’ stato un weekend veramente epico, come suggeriscono le immagini di Ivan Trovalusci.

Federico Tenerini – ph. Ivan Trovalusci
Federico Tenerini – ph. Ivan Trovalusci
Federico Tenerini – ph. Ivan Trovalusci
Giovanni Nepa – Ph. @salee.ch
Giovanni Nepa – Ph. @ravenna.surf
Giovanni Nepa – Ph. @ravenna.surf

 

Nel video-tutorial in seguente vediamo come sono costruite le DANTE MATUSE in Geoflex (il Geoflex è la versione + elastica del Geoprene, sempre realizzato con limestone-based rubber).
Per saperne di più su Matuse:
IG >> @MATUSEINCITALY

Le foto di Giovanni Nepa sono realizzate da @salee.ch in acqua e da @ravenna.surf fuori, quelle di Federico Tenerini da @ivan_trovalusci

 


 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui