WSL annulla o rinvia tutti gli eventi a maggio

0

Il CEO della WSL, Erik Logan si è rivolto a tutti fan con una dichiarazione video.
La dichiarazione è di lunedì 16 marzo 2020 e riporta che a causa della continua evoluzione della pandemia COVID-19, la World Surf League (WSL) sta posticipando a fine maggio (o addirittura annullando) tutti gli eventi, a tutti i livelli di competizione. Sono quindi inclusi gli eventi australiani del Championship Tour, ovvero la tappa di Bells Beach, Margaret River, nonché il WSL Big Wave Awards. Il Quiksilver Pro G-Land – programmato in una zona remota dell’Indonesia a giugno – sarà annullato oppure spostato in un’area che possa offrire più servizi.

Non è ancora possibile prevedere che affetti ci saranno su Tour 2020, la WSL sta lavorando per cercare di ottenere la migliore soluzione per surfisti e fan. Nel video pubblicato dall’amministratore delegato della WSL, Erik Logan ha comunicato a fan e ai sostenitori del circuito WSL quanto segue:
“Abbiamo tutte le intenzioni di iniziare la stagione del Championship 2020 e tutti gli altri tour il prima possibile. Stiamo già lavorando sodo per pianificare gli scenari di come potrebbe essere un tour del 2020 completamente reinventato ”.

I continui cambiamenti nei viaggi internazionali stanno rendendo estremamente difficile il determinare di un momento appropriato per pianificare come portare i surfisti da e verso le location degli eventi in modo sicuro.
Nel video, Logan ha aggiunto:
“Sono un fan come voi e voglio vedere i migliori surfisti del mondo che competono sulle migliori onde del mondo. Tuttavia, la preoccupazione principale della WSL in questo momento è preservare la salute e la sicurezza dei nostri atleti, fan e dipendenti”.

Sulla base delle informazioni sulla pandemia, che la WSL sta ricevendo da esperti e agenzie, giugno sembra il mese migliore per ipotizzare l’inizio della stagione 2020 in sicurezza.
Logan ha continuato: “Siamo uno sport famoso a livello planetario. Spostare tour ed eventi tra paesi è già impegnativo nelle migliori condizioni. Purtroppo nelle circostanze attuali, non è possibile e non lo sarà ancora per qualche tempo. Bisogna considerare che la World Surf League organizza degli incontri pubblici, siamo anche estremamente consapevoli della nostra responsabilità, è prioritario non accelerare la diffusione del virus “.

Nel frattempo, la WSL continua a diffondere nuovi contenuti attraverso tutti i suoi canali, inoltre sta anche cercando di coinvolgere i fan nel condividere con loro come vorrebbero che la WSL celebrasse il surf, in un momento in cui si ha bisogno di vedere e sperimentare di più ciò che si ama.

Secondo Logan: “Aumenteremo il volume dei contenuti che produciamo dai WSL Studios, approfondiremo il nostro editoriale e troveremo nuovi modi per mantenere tutti in contatto, mentre aspettiamo che le sirene di inizio tornino a suonare”.

“L’amore per il surf è il legame che tiene unita tutta la nostra community” – ha affermatoLogan. – “Vogliamo condividere la nostra positività in questi tempi così pieni di ansia, continuando a celebrare ciò che ci lega a questo sport, la nostra passione, l’oceano e i nostri atleti”.

La WSL continuerà a fornirci aggiornamenti non appena disponibili.

L’amministratore delegato della WSL, Erik Logan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui