Home Surf Meteo Surf Zoom aria fredda: eccola qua, in marcia verso Sud-est…
Pubblicità

Zoom aria fredda: eccola qua, in marcia verso Sud-est…

0

Abbiamo anticipato tale situazione già nei giorni scorsi sulle pagine del nostro Portale, dopo aver notato una certa perseveranza da parte dei modelli nel proporre tale scenario. Dopo la fase anticiclonica che ci sta facendo compagnia da tre giorni ormai, nel fine settimana torneranno il fresco e i temporali.

Il tutto a causa di un nucleo d’aria fresca o molto fresca proveniente direttamente dalla Groenlandia che, sfruttando un graduale indebolimento della struttura anticiclonica sul suo fianco orientale, penetrerà sul Mediterraneo centrale e darà vita ad una fase di marcata instabilità dapprima al Nord, poi via via anche sul resto dell’Italia.

Si inizierà proprio dalle regioni settentrionali; i primi temporali, anche di forte intensità, raggiungeranno le Alpi fin dal primo pomeriggio di Venerdì e si estenderanno progressivamente anche ai settori pianeggianti di Piemonte e medio-alta Lombardia. L’instabilità si accentuerà anche sull’Appennino centrale, con acquazzoni sui monti laziali.

Sabato il nucleo d’aria fresca farà il suo ingresso sul Mediterraneo centrale sfruttando la Valle del Rodano ed isolandosi successivamente tra la Sardegna e i mari occidentali dell’Italia. Forti rovesci temporaleschi interesseranno tutto il Nord (specie il Nord-Ovest) e gran parte del Centro, assumendo forte intensità soprattutto nelle zone interne appenniniche.

L’entità del calo termico sarà di notevole rilevanza soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, ove a tutte le quote subentrerà aria molto fresca direttamente proveniente dal nord-Atlantico. Crollo termico che incentiverà per l’appunto la formazione di questi forti temporali, visto il contrasto tra l’aria fresca e quella calda preesistente.

Attraverso l’immagine satellitare modificata possiamo osservare il nucleo d’aria fresca che lentamente si sta spostando verso sud-est e che nel corso del fine settimana raggiungerà il nostro Paese. Prima però ci sarà da attendere ancora; prima di abdicare l’alta pressione vuole regalarci ancora giornate soleggiate ed estremamente miti, con l’apice del caldo previsto proprio tra domani e giovedì.

Rinaldo Cilli, MeteoportaleItalia

www.meteoportaleitalia.it

Pubblicità
Advertisement