Pipeline torna protagonista col Volcom Pipe Pro

Dal 29 gennaio al 10 febbraio 2019 torna il Volcmo Pipe Contest, gara QS da 3000 punti e $70.000 dollari di montepremi giunta alla sua decima edizione a Banzai Pipeline

24/01/2019
scritto da Michele Cicoria

La North Shore di Oahu riaccende i riflettori delle gare internazionali 2019 col Volcom Pipe Pro, che nonostante sia un contest QS resta ad oggi uno dei più seguiti sul sito della World Surf League.
Il 2019 segna il decimo anno del contest sponsorizzato da Volcom, l’evento riunirà oltre 144 tra i migliori surfisti di tutto il mondo. Il waiting period ufficiale inizierà martedì prossimo e durerà fino al 10 febbraio 2019, fornendo una finestra totale di 13 giorni per trovare le migliori condizioni di swell invernale sull’iconico spot della North Shore.

Molti tra i migliori surfers del pianeta partecipano a questa importante gara, che ricordiamo rappresenta una tappa Qualifying Series (QS) da 3.000 punti con montepremi da 70.000 dollari. Oltre a regalare alcuni tra i migliori barrel ed heat storiche, il Volcom Pipe Pro è uno degli eventi più popolari e seguiti al quale partecipano la maggior parte dei surfisti della WSL, compreso anche Leo Fioravanti.
Questo evento d’élite è anche certificato Deep Blue, certificazione che definisce lo standard per la sostenibilità e minimizza l’impatto ambientale della manifestazione.

Nel 2016, è stato riconosciuto dalla WSL come l’evento più pulito e più “Ocean Friendly” della stagione. Per il 2019 l’impegno di Volcom per la sostenibilità è quello di battere anche i record del passato offrendo una della gare più eccitanti e green di sempre.

Segui il contest sul sito WSL: worldsurfleague.com/events/2019/mqs/2941/volcom-pipe-pro

Sopra: trailer del Volcom Pipe Pro 2019, sotto i migliori momenti della scorsa edizione del 2018

 

Leonardo Fioravanti a Pipeline

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti