Capo Mannu: la Sagra del Surf dei record!

Report della seconda edizione della Sagra del Surf di Capo Mannu, evento di apertura dei FISW surf games appena concluso in Sardegna con un ‘boom’ di partecipanti!

12/10/2018
scritto da Michele Cicoria

La Sagra del Surf di Capo Mannu – evento organizzato da IS BENAS Surf Club con il Comitato della Sagra del Surf e la collaborazione del Comune di San Vero Milis (OR) – si è appena conclusa, dando ufficialmente inizio all’apertura del cosiddetto ‘waiting period’ per la mareggiata adatta allo svolgimento dei FISW Surf Games, il Campionato Assoluto di Surf che si terrà sempre nella Penisola del Sinis a Capo Mannu e che accoglierà i migliori atleti delle varie specialità (shortboard, longboard, SUP Wave e bodyboard).

La Sagra del Surf, al suo secondo anno di vita, tira le somme di un’edizione importante da tanti punti di vista, a riprova del fatto che quando un evento piace ed è fatto con passione, i risultati arrivano: 120 espositori divisi in 188 spazi espositivi hanno letteralmente popolato i 900 metri del lungomare della marina di San Vero Milis, una meravigliosa lingua di terra incastonata tra lo stagno di Sa Saja Manna e la spiaggia bianca di Putzu Idu e Mandriola.

Nei due giorni di evento, il lungomare è stato letteralmente preso d’assalto da circa 8.000 persone (3.000 in più dello scorso anno) che hanno partecipato alle attività e agli eventi proposti dalla Sagra.
La formula degli organizzatori si conferma vincente, per questo evento unico in tutta la Sardegna: “Per noi, il connubio perfetto di eventi come questo risiede nella capacità di coinvolgere il territorio che ci ospita, le persone che ci vivono e tutti quelli che lo sentono come proprio – dichiara Roberto Pulisci, Presidente del Comitato della Sagra del Surf – Allo stesso tempo, il valore aggiunto che vogliamo portare è la creazione di una socialità nuova, fondata sulla condivisione di un’esperienza, in particolare legata all’attività sportiva, al mare, alla natura.”

Divertimento, condivisione, esperienze creative: tutto legato da un unico fil rougel’attenzione per l’ambiente. Tra i vari laboratori e attività di sensibilizzazione sull’inquinamento marino – in collaborazione con il Servizio Ambiente del Comune di Oristano, Spazio Giovani/CEAS, Associazione Nel Sinis, Associazione Eco_Logica Mente – che ha visto la partecipazione anche di una sirena venuta a portare il messaggio dalle profondità, La Sagra del Surf ha scelto di proporre ai vari esercizi ed espositori la distribuzione al pubblico di bicchieri eco-friendly, griffati col disegno rappresentativo di questa edizione della Sagra (ovvero il Poseidone che emerge dal mare, creato dall’artista Raku). Durante i due giorni di Sagra del Surf, ne sono stati distribuiti 3.500: un bel ricordo della Sagra che si può anche riutilizzare. E non inquina.

Indoboard team – Photo: DEMIO

IL CONTEST FOTOGRAFICO_fino al 21 ottobre
La Sagra del Surf non finisce qui! Continua attraverso le immagini del contest fotografico che il Comitato della Sagra del Surf ha lanciato insieme alla community Yallers Sardegna, sempre in un’ottica di promozione del territorio attraverso la condivisione di un’esperienza.
Tutte le persone che entro il 21 ottobre posteranno le foto del Sinis e della zona di Capo Mannu (usando l’hashtag #lasagradelsurfyallers e taggando i profili Instagram @ajosurfers e @yallerssardegna) avranno l’opportunità di vivere delle esperienze , come un corso base di surf o di sup race.

DICHIARAZIONI E COMMENT
Luigi Tedeschi, Sindaco di San Vero Milis e Daniela Zaru, Vice Sindaca, Assessore al Turismo, Sport e Attività Produttive di San Vero Milis: “L’evento è stato un vero successo e ha confermato che il nostro territorio, oltre alle tradizioni riconosciute, ha una nuova peculiarità che lo caratterizza. Il Surf fa parte di San Vero Milis – Capo Mannu e aumenteremo l’impegno per renderlo più fruibile e dotarlo dei servizi di cui questo sport ha bisogno, e tramite il quale la Marina può avere un ottimo ritorno di immagine ed economico, coinvolgendo tutti gli operatori dell’ospitalità e le scuole di surf ed altri sport. Ringraziamo il team dell’Is Benas Surf Club e del Comitato della Sagra per l’ottima organizzazione e attenzione a tutti i dettagli, a partire dal bicchiere riutilizzabile che ha notevolmente diminuito i rifiuti non riciclabili. Per l’Amministrazione è un lustro co-organizzare con le risorse messe a disposizione e godersi l’atmosfera positiva di un fiume di gente sul lungomare che pratica sport, e lo sport è salute e socializzazione. Ora aspettiamo le onde giuste per lo spettacolo agonistico in acqua!”

Gianfranco Licheri, Assessore all’Ambiente del Comune di Oristano: “Il Comune di Oristano è da sempre impegnato sul favorire azioni e comportamenti virtuosi volti al rispetto per l’ambiente e il territorio locale. Siamo stati felici di supportare La Sagra del Surf attraverso la pulizia della spiaggia di Sa Mesa Longa, dove sono stati raccolti circa 30 kg di plastica e microplastica. Mentre al contest a premi sulla raccolta delle cicche di sigaretta hanno partecipato 40 bambini, che hanno raccolto circa 6000 filtri nella spiaggia di Putzu Idu. Aspettiamo la terza edizione di quest’evento creativo e positivo.”

Giuseppe Romano, Presidente Associazione Sportiva Marinedda Bay: “E’ il secondo hanno che partecipiamo alla Sagra del Surf: rispetto all’edizione passata, ci sono state più attività sportive. La manifestazione si è svolta molto bene, ritrovarsi con i club di settore insieme per 2 giorni è molto interessante ed in più è un modo per aumentare la visibilità del surf in Sardegna. Siamo sicuri che questo evento può solo che crescere ed avvicinare sempre più curiosi al nostro fantastico mondo. I complimenti vanno all’organizzazione e al lavoro di sensibilizzazione all’inquinamento svoltosi durante tutta la manifestazione.”

Chiara Procaccini, Istruttrice di Yoga di Sardinia Yoga Experience: “La mia esperienza come insegnante di yoga riguarda per una buona parte il mondo del surf. Dopo anni di sessioni pensate per questo sport è stato molto piacevole aprire questo tipo di pratica anche a chi surfista non è. Il riscontro è stato ottimo, il gruppo di partecipanti meraviglioso ed io non potrei sentirmi più soddisfatta di aver fatto parte di queste due splendide giornate”.

Daniele Di Sannio, Istruttore di Surfer’s Park School of Skateboard: “Oltre a tutte le bellissime attività ed esposizioni proposte, questa edizione de La Sagra del Surf ha visto un’area skatepark ancora più organizzata ed estesa, con rampe e strutture dedicate, che hanno permesso a tutti di provare queste discipline, oltre che allo svolgimento delle due gare amatoriali che hanno animato il pomeriggio di domenica”.

Matteo Mocci, chiosco del Green Wave: “Per noi La Sagra del Surf è stato un evento importantissimo, e anche noi nel nostro piccolo abbiamo collaborato. E’ stato davvero emozionante vedere il lungomare così pieno, tantissime persone coinvolte in così tante attività!”

www.lasagradelsurf.it

Il fotografo Sardo Stefano Atzeni | Photo: FISW Surfing

Le illustrazioni di RAKU – Photo: DEMIO

Area Skate – Photo: DEMIO

Potrebbe interessarti anche

Commenti