Leonardo Fioravanti fuori al Pro Taghazout Bay

Debutto negativo per Leo in Marocco: la stagione QS 2020 per inizia con l’uscita al secondo round del Pro Taghazout Bay, tappa da 5.000 punti in svolgimento ad Anza

28/01/2020
scritto da Redazione 4Surf

Photo: Tommy Lopez

E’ partita dal Marocco la nuova stagione di gare QS (Qualifying Series) per Leonardo Fioravanti e purtroppo il debutto non è andato nel migliore dei modi. Al Pro Taghazout Bay l’italiano è partito dalla ultima batteria del secondo round, svoltasi questa mattina nello spot di Anza, la bellissima onda a-frame soprannominata “Trestles del Maghreb“.  La tappa QS 5.000, nuovo inserimento della World Surf League all’interno del circuito di qualificazioni Europeo ed Africano, ha visto la partecipazione di un folto gruppo di surfer professionisti, tutti molto talentuosi e soprattutto assetati di vittoria.

 

 

Nonostante la consistenza dello swell fosse troppo bassa per far lavorare il main spot di Anchor Point, lo spot di ripiego di Anza sta regalando ottime onde con sezioni perfette per esprimere al meglio il potenziale degli atleti presenti.
Nella sua batteriaLeo ha mantenuto il secondo posto per gran parte della heat, i set non si sono presentati numerosi e la scelta delle onde è stata scarsa e determinante.
Il brasiliano Eduardo Motta si è dimostrato molto agguerrito e l’ultima onda della batteria, da 8.17 punti, gli è valsa la vittoria del round 2. Dietro il brasiliano si è piazzato un altro surfer molto determinato, il Sudafricano Shane Sykes, terzo Fioravanti e quarto il local marocchino Aboubakar Bouaouda.

 

Questa uscita anticipata dalla tappa Marocchina potrebbe permettere a Leonardo di volare alle Hawaii e partecipare al Volcom Pipe Pro, prossima tappa della stagione QS anche questa da 5.000 punti. Vedremo nelle prossime ore se l’italiano, raggiunto in Marocco dalla dolce metà Sophia Wilson, deciderà di rientrare nel Paese natale della fidanzata e partecipare alla nuova gara QS, per tenersi allenato e guadagnare punti importanti, dato che la wild card ottenuta dalla WSL è solo momentanea e valida per le prime tre gare del circuito di massimo livello, il quale partirà a marzo 2020 (LEGGI QUI L’ARTICOLO).

Ringraziamo Tommy Lopez per gli scatti realizzati per noi oggi al campo gara marocchino.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti