L’Istituto delle Riabilitazioni di Torino sarà la Clinica ufficiale del Team BAHRAIN-MERIDA

L’IRR DIVENTA CLINICA UFFICIALE DEL TEAM BAHRAIN-MERIDA, una delle eccellenze italiane in fatto di supporto alla riabilitazione degli atleti, sarà al fianco di un team World Tour. I corridori saranno seguiti dallo staff medico dell’Istituto delle Riabilitazioni di Torino, dotato di macchinari di ultima generazione e tecnologie d’avanguardia di cui dispone l’Istituto in fatto di riabilitazione.

12/10/2017
scritto da Alberto Fossati

 

 

L’Istituto delle Riabilitazioni di Torino sarà per tutta la stagione 2018 la Clinica ufficiale della squadra di ciclismo BAHRAIN MERIDA Pro Cycling Team.

Vincenzo Nibali, Giovanni Visconti, il nuovo ingresso Domenico Pozzovivo, Valerio Agnoli (solo per citarne alcuni) saranno seguiti dallo staff medico dell’IRR, staff supportato da macchinari di ultima generazione e le tecnologie d’avanguardia, per quanto concerne la riabilitazione, la cura e il controllo. Questa partnership mette in evidenzia la competenza e l’eccellenza italiana che in breve tempo questo istituto ha saputo conquistare. Ancora una volta il ciclismo, inteso come disciplina sportiva, viene preso come esempio per veicolare la promozione e l’informazione.

L’Istituto delle Riabilitazioni di Torino è un centro medico di primissimo piano, uno dei 23 Istituti certificati al mondo come Collaborating Centre of the International Federation of Sports Medicine, prestigioso riconoscimento ottenuto nel 2016. L’IRR dispone di moderni ambulatori specialistici per affrontare le diverse problematiche della Medicina dello Sport e propone un modello di Riabilitazione Integrata che spazia dal campo ortopedico a quello cardiovascolare, con ogni possibile intervento in reumatologia, neurologia, otorinolaringoiatria pneumologia, urologia e dermatologia. L’IRR ha ottenuto in brevissimo tempo delle importanti convenzioni con l’Università degli Studi di Torino, di Pavia, di Madrid, di Valencia e delle Canarie e dei riconoscimenti ufficiali da parte dell’Accademia di Medicina.

L’Istituto delle Riabilitazioni fa parte del Gruppo CIDIMU, che quest’anno festeggia l’importante traguardo dei 35 anni al servizio della salute dei pazienti. Nato a Torino nel 1982 con la finalità di sviluppare la diagnostica con ultrasuoni, CIDIMU ha avuto il merito di portare e far conoscere in Italia l’EcoDoppler, tecnica che unisce le informazioni morfologiche dell’ecografia con quelle emodinamiche del Doppler. Grazie all’integrazione di questi due dati, l’EcoDoppler ha permesso agli ultrasuoni di diventare uno dei più formidabili mezzi diagnostici attualmente disponibili in medicina.

Il Gruppo di Istituti CIDIMU – R.I.B.A. nasce nel 1982 a Torino con l’intento di sviluppare la diagnostica con ultrasuoni, al tempo ancora poco diffusa e ben lontana dall’attuale sofisticazione ed importanza. Ha avuto il merito di portare in Piemonte e nel Nord Italia l’Ecodoppler, strumento all’epoca totalmente sconosciuto che, nel corso degli anni, è diventato uno dei più formidabili mezzi diagnostici disponibili in Medicina. Gli istituti si distinguono nel campo della Diagnostica per numerose eccellenze tecnologiche tra cui Risonanze Magnetiche particolarmente performanti in tutte le specialità e TAC di ultima generazione che riducono sino all’80% le dosi di radiazioni, soprattutto nel campo degli ultrasuoni dove attualmente propongono le nuove tecnologie elastosonografiche. Attualmente il Gruppo consta di 8 Istituti di cui 3 a Torino, 1 a Cuneo, 2 a Genova, 1 a Milano, ed 1 Alba (CN).

irriba.it

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale