Norco Search Carbon

Una bicicletta tuttofare, un mezzo che fa collimare robustezza, prestazioni e una buona dose di comfort, frutto anche della scelta dei componenti indirizzati al gravel. Sette taglie e due allestimenti completi, oltre al framekit, per un mezzo da utilizzare non solo nei periodi lontani dalle granfondo.

24/05/2017
scritto da Alberto Fossati

Il segmento gravel cresce, non poco, categoria che diventa passo dopo passo il simbolo del divertimento in bicicletta, dello sport e dell’attività fisica che si mescola con la voglia di stare in mezzo alla natura ma anche di voglia di gareggiare su strade bianche sterrate. Un test, questo, differente dal solito, un focus che ci sembra doveroso nei confronti di una categoria di biciclette oggetto di una forte crescita. Il gravel di oggi, in Italia, non è più un’entità senz’anima, ma una gamma di prodotti che ha una propria struttura, un numero di utenti in aumento, e che si pone come finalità, oltre all’agonismo, quella di rappresentare una proposta per lo sviluppo turistico e la valorizzazione del territorio. In aggiunta a ciò, la bici di natura gravel è per concezione una sorta di ibrido, utile allo stradista nel periodo invernale (lontano dalle gare) ma anche nelle belle giornate per affrontare lunghe distanze, in tutta comodità, senza stress e con divagazioni verso strade bianche e sterrate.

La Search di Norco nasce per questo, sfruttando una piattaforma produttiva di qualità e decisamente moderna. Il frame è totalmente in carbonio monoscocca Mid-Mod Carbon, con naturale predisposizione ai freni a disco e perni passanti, anteriori (12×100 mm) e posteriori (12×142 mm). Comoda sulle lunghe distanze, ma con un telaio pronto e reattivo grazie al concetto Power Chassis che sfrutta la distribuzione ottimale delle forze dalla tubazione dello sterzo fino ai foderi bassi posteriori, passando per il profilato obliquo. Qui entrano in gioco anche la scatola del movimento centrale Smooth Core, robusto e rigido, oltre all’Arc Endurance. Quest’ultimo dettaglio, sfruttando la forma dei terminali di carro posteriore e forcella, permette di dissipare le vibrazioni, senza compromettere la reattività, con buone ripercussioni sulla stabilità. Ogni taglia è studiata per esprimersi al meglio grazie a proporzioni ben precise dei tubi (Size Scaled Tubing), che sono composti da carbonio e strati di resina Armorlite con l’obiettivo di resistere a eventuali impatti. Il frame e la forcella di Search possono supportare pneumatici fino a 35c di larghezza.

 

LE NOSTRE IMPRESSIONI

Una bicicletta molto divertente, non solo in termini di approccio ma anche e soprattutto per la tecnica del mezzo. Norco search Carbon è comoda e agile, veloce quanto basta e facilmente sfruttabile su più terreni.

Ovvio, non possiamo e non dobbiamo mettere a confronto una bici di questo stampo con una road, anche se, questa gravel è capace di soddisfare i palati più esigenti. Facciamo un esempio: molti stradisti hanno il “muletto” per l’inverno, la seconda bici da usare quando le strade sono brutte e sporche, quando la ricerca della prestazione è limitata, quando si può beneficiare di una gomma più voluminosa; ecco la Search Carbon diventa una bici per queste situazioni e tipologia di corridore.

La bici è prestazionale in salita, nonostante un allestimento che non risparmia grammi, stabile in discesa, maneggevole e affidabile: passo regolare e lunghe distanze sono il suo pane. Il test completo della Norco Search Carbon è stato sviluppato anche sul magazine 4granfondo numero 4 di Aprile.

tutte le foto di Matteo Malaspina

http://www.norco.com/

Potrebbe interessarti anche

Commenti