Home Surf News Campionato Italiano Longboard: assegnati i titoli 2020 e 2021
Pubblicità

Campionato Italiano Longboard: assegnati i titoli 2020 e 2021

0
Ph. Pier Francesco Macchi | @wanderlust_chronicles_outdoor

Si chiude il sipario su un lungo weekend di onde e gare di longboard in Liguria, con ben due eventi vicini tra loro che hanno riscosso grande successo. Domenica 28 si è svolto ad Andora il Campionato Italiano Assoluto Longboard e SUP Wave 2020, rimandato più volte a causa della pandemia. La giornata ha visto l’assegnazione del titolo italiano 2020, nel surf andato rispettivamente a Matteo Fabbri (uomini) e Francesca Rubegni (donne).
L’organizzazione non si è lasciata sfuggire una mareggiata così lunga come quella che ci ha interessati, così seguendo la consulenza meteo della nostra redazione ha deciso di chiamare anche la tappa di Campionato Italiano Assoluto Longboard nella giornata odierna (29 novembre).
La scelta si è rivelata più che azzeccata e tra onde glassy e potenti fin oltre il metro, si sono susseguite a ritmo serrato tutte le heat di gara, fino ad assegnare i titoli di campioni italiani longboard 2021 a Mattia Maiorca (uomini) e Francesca Rubegni (donne).

Mattia Maiorca ad Andora – Photo: Benedetto Macchia

Ma andiamo con ordine partendo da Domenica 28. Dopo un’attenta valutazione delle previsioni, consapevole che la mareggiata di libeccio non fosse la migliore per uno spot come quello di Andora, l’organizzazione ha deciso di chiamare gli Andora Surf Games, vista l’ampia finestra di vento debole previsto e anche la bella giornata di sole attesa, davvero rara quando invece si parla di scirocco.
Tutto è iniziato molto bene, con onda glassy tra 0.5 e 1 m accompagnata da un debole vento da terra, sul tabellone di gara 20 atleti nel maschile e 8 nel femminile.

Le batterie si sono susseguite in maniera impeccabile per tutta la mattinata, purtroppo però il vento di libeccio, previsto in lieve rinforzo dalle ore centrali, ha anticipato il suo ingresso sporcando leggermente il mare. L’aspetto positivo è che la misura delle onde è poi cresciuta, offrendo pareti formate fino al metro o poco più, decisamente più potenti grazie ad un aumento del periodo del moto ondoso specie nel pomeriggio.

L’accoglienza offerta dall’associazione ospitante del Cinghiale Marino si è dimostrata anche stavolta ottimale, con ampio spazio per gli atleti che hanno potuto godere di spogliatoi e docce calde.

Dopo il completamento dei quarti di finale uomini, che hanno visto imporsi Maiorca, Gabrielli, Fabbri, Colombini, Marullo, Parri, Carta ed Heeke, sono entrate in gara le donne partendo dalle semifinali.
La prima heat tra la veterana Francesca Rubegni, Carolina Leonardi, Giulia Di Giovanni e Giulia Palla, ha visto prevalere le due toscane Rubegni e Palla. La batteria successiva tra Stella Lauro, Giulia Pala, Laura Domenici e Francesca Vacca ha visto la vittoria di Lauro e della giovane sarda Pala.

La batteria finale degli uomini viene invece composta dall’accoppiata adriatica Matteo Fabbri e Fabrizio “Bix” Gabrielli, entrambi abituati a condizioni d’onda molto simili a quelle di Andora, insieme al giovane Filippo Marullo e lo stiloso Renato Carta, accorso dalla Sardegna. Non va bene per Marco Parri e Mattia Maiorca, entrambi si sono distinti moltissimo ma questo non è bastato ad migliorare i voti dati dalla giuria. Anche per Marco Boscaglia è stata una giornata da dimenticare, vista l’uscita prematura dal contest alla prima heat dopo un’interferenza con un altro longboarder.

Parte prima la finale donne e vede un’ottima imposizione della veterana italiana del longboard femminile Francesca Rubegni. la recchese Stella Lauro, partita molto bene in semifinale, complice anche il fattore emotivo fatica un po’ a trovare le onde migliori, bene invece Giulia Pala e Giulia Palla, simili nel nome ma differenti nell’approccio al longboard.

Le quattro finaliste insieme a Renato Colombini del Cinghiale Marino Surf Club. Da sx: Lauro, Pala, Palla e Rubegni

Terminata la finale donne entrano subito in mare gli uomini per una finale molto entusiasmante: Fabbri si impone sin da subito grazie al suo stile fluido, Bix lo segue accostando il longboard classico a manovre radicali, Renato Carta è completo in tutto ma purtroppo gli viene contestata un’interferenza che lo pone in posizione di svantaggio. Filippo Marullo tiene il livello altissimo specie dopo quella che potremmo definire l’onda del giorno, una sinistra tra le più grandi, ripida e veloce, surfata in modo impeccabile.

Terminata anche questa heat si pranza velocemente aspettando il verdetto finale durante le premiazioni, il quale vede la vittoria di Matteo Fabbri e la riconferma della pluricampionessa italiana Francesca Rubegni. Qui sotto la classifica finale.

Andora Surf Games

UOMINI
1) Matteo Fabbri
2) Filippo Marullo
3) Fabrizio Gabrielli
4) Renato Carta

DONNE
1) Francesca Rubegni
2) Giulia Palla
3) Giulia Pala
4) Stella Lauro

I quattro finalisti della categoria uomini. Da sx: Marullo, Fabbri, Gabrielli e Carta. In giacca verde Francesco Mangino di Surf Clash distribution, in felpa rossa Renato Colombini del Cinghiale Marino

Al termine della gara tutti gli atleti si sono spostati da Ponente verso Levante per raggiungere la capitale della focaccia al formaggio, senza non pochi disagi visti i problemi di collegamento con le autostrade.
Il Campionato Italiano Assoluto Longboard di Recco si è svolto oggi, 29 novembre 2021, con onde perfette in scaduta grazie al mare lungo formato da maestrale che, aprendosi come un perfetto ventaglio, ha raggiunto il levante ligure per tutta la giornata. Il dubbio principale era legato all’ingresso del forte vento di tramontana, il quale avrebbe rischiato di far calare rapidamente il moto ondoso, ma questo per fortuna non è successo (o meglio è successo, ma nella sfida tra titani ha vinto il moto ondoso sul vento contrario).

Dopo le prime luci dell’alba gli atleti hanno iniziato ad alternarsi rapidamente nelle proprie batterie, che hanno visto un totale di 26 longboarders nel maschile ed 8 nel femminile.
L’impeccabile macchina organizzativa di Blackwave supportata dal team di Tuttologicsurf ha garantito un perfetto svolgimento della competizione, commentata costantemente dalla voce di Leonardo Franceschini.
Il palco giuria nella terrazza al centro della spiaggia ha permesso a giudici e fotografi di godere di una vista mozzafiato sulla piccola baia ligure.

Vista sullo spot dal palco giuria

Man mano che ci si è avvicinati alle fasi finali il livello surf si è dimostrato altissimo e la scelta della giuria davvero difficile, in alcuni casi è stata definita anche discutibile da molti dei presenti. Tra qualche interferenza dubbia e onde stupende, surfate con livello simile tra i talentuosi longboarders, si sono definiti i semifinalisti uomini: Fabbri, Maiorca, Colombini, Boscaglia, Gabrielli, Meccheri, Marullo e Marchiaro.

Le donne essendo 8 in totale sono partite direttamente dalla semifinali, abbiamo così visto accedere alla finalissima Francesca Rubegni, Giulia Pala, Giulia Palla e Carolina Leonardi.

La finale femminile ha visto un livello molto alto: la giovanissima Giulia Pala [16 anni, leggi qui l’intervista] si è lanciata su onde solide surfandole con stile e precisione, Francesca Rubegni forse non ha brillato come ad Andora ma ha saputo mantenere sempre un livello alto, interessante anche la prestazione delle toscane Giulia Palla e Carolina Leonardi.

Terminate le donne è toccato agli uomini, per una finale mozzafiato che ha visto Maiorca, Fabbri, Boscaglia e Colombini. Mattia Maiorca è fluido, preciso e molto stiloso, Matteo Fabbri gli tiene testa come solo lui sa fare, Paolo Colombini interpreta le onde con grande talento ed esperienza, così come l’ormai veterano Marco “Bosko” Boscaglia.
La scelta per la giuria è stata davvero complicata per entrambe le categorie, il verdetto finale è quello che segue.

Campionato Italiano Assoluto Longboard di Recco

UOMINI
1) Mattia Maiorca
2) Matteo Fabbri
3) Marco Boscaglia
4) Paolo Colombini

DONNE
1) Francesca Rubegni
2) Giulia Palla
3) Carolina Leonardi
4) Giulia Pala

Si conclude così una due giorni intensa e produttiva, ringraziando i numerosi sponsor ed in particolare Surf Clash, Rip Curl e Jeep, vi diamo appuntamento alle prossime gare italiane, il cui calendario ci auguriamo che possa divenire sempre più denso.

Giulia Pala, quarta classificata tra le Donne, premiata dal sindaco di Recco Carlo Gandolfo
Podio donne: da sinistra Francesca Rubegni, Giulia Palla e Carolina Leonardi
Podio uomini: da sinistra Mattia Maiorca, Matteo Fabbri, Marco Boscaglia e Paolo Colombini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui