Home Prodotti Mountainbike Cannondale Scalpel HT racing allo stato puro
Pubblicità

Cannondale Scalpel HT racing allo stato puro

1

Arriva Cannondale Scalpel HT, la nuova piattaforma hardtail che sostituisce la precedente F-Si e riprende l’iconico nome dalla lunga tradizione del brand statunitense nel mondo XC e Marathon MTB.

Cannondale Scalpel HT MY22 - 01

Scalpel HT: semplicità unita a performance

Il moderno cross country sembra aver messo in secondo piano le front suspended, a causa di tracciati di classe mondiale sempre più esigenti per bici e atleti. Ma questo genere di bici rappresenta al meglio la pura essenza del mountain biking: semplicità del design unita a efficacia e prestazioni.

Gli appassionati non mancano, infatti il numero di biker amanti delle hardtail è sempre altissimo: dall’atleta di alto livello al semplice appassionato, uniti da un identico obiettivo: una bici leggera per le salite, ma al tempo stesso in grado di regalare confidenza in discesa.

La nuova Cannondale Scalpel HT, che si affianca all’apprezzata full suspended da cui eredita il nome (qui il nostro test), si propone la hardtail definitiva per il cross country. Unisce un livello inedito di efficienza e leggerezza sulle salite, a un controllo impareggiabile sulle discese veloci. I designer statunitensi hanno costruito appositamente la nuova front per andare a caccia di podi, dalle gare locali a quelli di altissimo livello, da cross country al marathon, o semplicemente per conquistare i KoM di Strava sui sentieri locali.

Cannondale Scalpel HT MY22 - 02

Design tutto nuovo

Il telaio, dal design completamente rinnovato rispetto alla precedente F-Si, è sempre realizzato in pregiato carbonio di casa Cannondale. Il peso per il telaio Hi-Mod (utilizzato solo sulla versione top di gamma) è di 895 g per la taglia M senza minuteria (collarino sella, forcellino cambio, ecc).

La versione Scalpel HT Hi-Mod 1 con gomme tubeless pesa 9,480 kg, mentre la Carbon 3 pesa 10,5 kg (sempre per la taglia media). Si tratta di valori di assoluta eccellenza in un settore dove non conta la leggerezza dura e pura, ma anche la capacità di resistere alle sollecitazioni di percorsi ricchi di tratti tecnici.

Tra gli elementi caratteristici si nota subito il carro compatto con i foderi alti che si innestano relativamente in basso sul piantone sella, oltre all’evidente sagomatura dei foderi bassi – ispirata all’approccio FlexTrail della full suspended Scalpel – per smorzare urti e vibrazioni che si scaricano dal terreno su retrotreno non ammortizzato.

Ritroviamo il nuovo supporto per la pinza freno montato sulla forcella, con sgancio rapido e per disco da 180 mm, introdotto sulla più recente generazione della forcella Lefty Ocho. Non mancano il supporto universale per il cambio posteriore (SRAM UDH), l’asse passante da 12 mm a sgancio rapido Speed Release, il reggisella da 27,2 mm di diametro (compatibilità con telescopici), opzione per il passaggio integrale dei cavi all’interno oppure misto (per intervalli di manutenzione più frequenti, oltre a ridurre il peso di 50 g).

Cannondale Scalpel HT MY22 - 03Cannondale Scalpel HT MY22 - 04Geometria aggressiva

La geometria è stata rinnovata, sempre per ruote 29er e con quote aggressive per il mondo XC/Marathon: angolo sterzo di 67° con forcella da 100 mm, che passa a 66,5° per la Lefty Ocho da 110 mm montata di serie sul top di gamma Scalpel HM1. Questa può essere portata a 120 mm senza invalidare la garanzia – la struttura è infatti quella della forcella montata di serie sulla Scalpel SE Ltd, qui trovate il nostro test), con l’angolo sterzo che si apre di un altro mezzo grado, arrivando a 66°. L’offset è sempre di 50 mm, per una quota di trail di 100 e 109 mm (travel di 100 e 110 mm).

Cannondale ha lavorato per restituire lo stesso feeling alla guida sulle varie misure, adeguando alcune quote fondamentali che contribuiscono al posizionamento in sella e al rendimento a 360°, secondo l’approccio Proportional Response: migliore trazione in salita con posizione del corpo più rilassata, più stabilità e migliore controllo in discesa.

Cannondale Scalpel HT MY22 - 05Qui le quote riferite al montaggio con forcella Lefty Ocho 100: il carro ha incrementi di 5 mm tra le varie taglie, passando dai 430 mm della small ai 445 mm della XL, mentre il piantone sella varia da 73,2° a 75° (effettivo di 75° su tutte le misure considerando un’altezza indicativa della seduta). Il movimento centrale è alto 315 mm (drop di 6,2 mm), il seat tube varia da 390 a 530 mm, l’interasse da 1.124 a 1.214 mm. Reach e stack spaziano rispettivamente da 410 a 470 mm e da 602 a 635 mm.

Scalpel HM 1 con Lefty Ocho 110 vede variare leggermente alcune quote: angolo sella da 72,7 a 74,6° (effettivo di 74,5° su ogni misura), movimento centrale alto 318 mm (drop di 5,9 mm), interasse da 1.123 a 1.212 mm, reach da 404 a 465 mm, stack da 607 a 641 mm.

Cannondale Scalpel HT MY22 - 06Cannondale Scalpel HT MY22 - 07Versioni e prezzi

Cannondale Scalpel HT sarà disponibili in quattro allestimenti, con prezzi compresi tra 2.499 e 6.999 €. Ai vertici si colloca Scalpel HT Hi-Mod 1 con telaio Hi-Mod Carbon e forcella Lefty Ocho 110 Carbon, in colorazione Carbon o White, venduta a 6.999 €. I punti cardine del montaggio sono le ruote HollowGram 25 con cerchi in carbonio tubeless ready da 25 mm di sezione interna, le gomme Schwalbe Racing Ray/Racing Ralph 29×2,25″ Evo SnakeSkin Addix SpeedGrip/Speed TLR, la trasmissione Shimano XTR/XT 1x12v, i freni Shimano XT con rotori da 180/160 mm, il manubrio e il reggisella Cannondale C1 Carbon, e il sensore velocità sul mozzo anteriore.

Si prosegue con Scalpel HT Carbon 2 è disponibile in colorazione Candy Red o Purple Haze, con un prezzo di 4.499 €. Utilizza ruote con cerchi Stan’s NoTubes Crest MK4 e mozzi Lefty/Shimano 7110, pneumatici Schwalbe Racing Ray/Racing Ralph 29×2,25″ Evo SnakeSkin Addix SpeedGrip/Speed TLR, trasmissione e freni Shimano XT (rotori da 180/160 mm), manubrio e reggisella Cannondale C1 Carbon. La forcella è Lefty Ocho da 100 mm di travel, con sensore di velocità.

Scalpel HT Carbon 3 è venduta in colorazione Black Pearl o Highlighter, al prezzo di 3.299 €. Questo il montaggio in pillole: ruote con cerchi Stan’s NoTubes Crest MK4 e mozzi Shimano MT410/MT510, gomme Schwalbe Racing Ray/Racing Ralph 29×2,25″ Evo TwinSkin/SnakeSkin Addix TLR, trasmissione Shimano XT/SLX 1x12v, freni Shimano M6100 con rotori da 160/160 mm, manubrio Cannondale 2 Flat in alluminio e reggisella Cannondale 2 Carbon. La forcella passa a Rock Shox SID SL Select+ RL da 100 mm.

Chiudiamo con Scalpel HT Carbon 4, in colorazione Acid Red o Black Pearl, con un prezzo di 2.499 €. Questo l’allestimento in pillole: ruote con cerchi WTB STX i23 e mozzi Shimano MT410, pneumatici Schwalbe Racing Ray/Racing Ralph 29×2,25″ Evo TwinSkin/SnakeSkin Addix TLR, trasmissione Shimano XT/Deore 1x12v, freni Shimano MT501 con rotori da 160/160 mm, manubrio Cannondale 2 Flat e reggisella Cannondale C3 entrambi in alluminio. La forcella è Rock Shox SID SL 100 mm.

Qui trovate tutte le informazioni sulla nuova Scalpel HT e sull’intera gamma di biciclette Cannondale

[fonte: comunicato stampa]

Cannondale Scalpel 2021: carro FlexPivot per dominare in XC

1 commento

  1. mi sembra un passo indietro , non mi piacciono nemmeno i foderi abbassati . Hanno rimesso il collarino reggisella eliminando il capolavoro che avevano fatto sulla FSi (non solo estetico) . La bici completa è più pesante , più alta davanti , con un interasse più lungo . Poi ovviamente questa nuova moda dell’angolo sterzo tipo Harley Davidson …
    I foderi bassi sono più lunghi e non sono assolutamente come quelli della scalpel , vabbè .
    in due parole … molto meno racing della FSi .
    Sento volentieri le opinioni di altri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità