Pubblicità

SurForAll, il punto d’incontro per l’Adaptive Surf in Italia

0

SurForAll nasce dalla grandissima passione che lega Andrea a questo sport o, meglio, a questo stile di vita. Nasce tutto a Fuerteventura, nel 2011, dove ha avuto la fortuna di vivere, lavorare e avvicinarsi sempre di più al mondo del surf a 360 gradi, unito dal rispetto per l’oceano e la natura che ci circonda.

Essere in acqua con la propria tavola, aspettare l’onda giusta in totale pace, il silenzio rotto solo dal rumore delle onde è unico e indescrivibile.
Surfare un’onda, piccola o grande che sia, è un’emozione che tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita, ed è da questa emozione che nasce il suo motto “vince sempre il surfista con il sorriso più grande”.
Nel 2014, grazie all’incontro speciale con una scuola di surf chiamata Fuerte Tribù Club Deportivo di Fuerteventura, Andrea ha avuto la fortuna di avvicinarsi al surf adaptive, un’attività rivolta a tutte le persone (bambini, giovani, adulti e anziani) con qualsiasi disabilità motoria, psicologica o mentale che viene utilizzata come metodo di cura e terapia.

Andrea, ideatore di SurForAll

Qui Andrea ha avuto la possibilità di collaborare attivamente al progetto come volontario, aiutando gli istruttori e i partecipanti durante le giornate o eventi organizzati e in tutte le mansioni necessarie (pulizia spiaggia, aiuto cambio atleti, trasporti di materiali e lezioni attive in acqua).
Rientrato in Italia ha così deciso di attivare un progetto sul surf adaptive con la speranza che anche qui possa emergere al meglio questa bellissima pratica sviluppando programmi specifici per tale disciplina.

Grazie alla sua pagina instagram @Surforall in cui Andrea pubblica quotidianamente informazioni, eventi, novità riguardo il mondo del surf adattivo, ha avuto la possibilità di esporsi attraverso alcune interviste. Le più importanti sono state quelle con un giornale locale bresciano “Valle dell’Oglio magazine” e una diretta svolta via instagram con la Surfweek, il tour operator più grande d’Italia che organizza surftrip e surfweek, che Andrea ci tiene a ringraziare perché anche per merito loro ha trovato supporto da tante persone e associazioni.

Questa unione ha portato la determinazione di creare un protocollo vero e proprio da presentare alla federazione italiana di surf per lo sviluppo dell’adaptive surf in Italia.
Insieme a Daniele Lombardo della Surfschool Catania e grazie ai preziosi e importanti consigli personali di Fabrizio Passetti, il pioniere dell’adaptive surf in Italia e nel mondo (leggi qui l’intervista), si sta creando un gruppo legato dal desiderio comune di sviluppare concretamente questo progetto.
Un ringraziamento anche a Massimiliano e Matteo della Surf4allProject, una delle realtà più attive nel surf adaptive sul nostro territorio, sempre disponibili per un confronto.

Non avendo la possibilità di vivere in prossimità del mare, Andrea si è avvicinato anche al mondo dello skate, che già praticava e insegnava a Fuerteventura.
Grazie a Sebastiano Rossi del Wave Skatepark di Palazzolo sull’Oglio, che sta portando avanti un progetto riguardante l’adaptive skate, spera di poter collaborare e contribuire alla buona riuscita e allo sviluppo di questo programma, insieme a tutti gli altri che trovano un bellissimo punto d’incontro in SurForAll.
Segui il progetto su:
Instagram: @surforall
Facebook: www.facebook.com/surforallit/

Photo Courtesy: Giusy Fanelli | Fuertetribuschool

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui