Pubblicità

Pneumatici per bici la guerra delle misure

0
pneumatici per bici

La misura dichiarata è sempre quella reale?

Le misure dichiarate degli pneumatici per bici, solo in rare occasioni corrispondono alla sezione reale ed effettivamente misurata, una volta che la gomma è montata sul cerchio. Non è un fattore negativo e le variabili che entrano in gioco sono davvero molte. Il canale interno del cerchio è una di queste e forse la più importante.

pneumatici bici road

Pneumatici per bici road, ruote, sezioni delle gomme e dimensioni del cerchio, bici con freni caliper e freni a disco: la performance dell’intera bicicletta passa anche da questi dettagli tecnici. Tanti numeri, molti fattori e altrettanti variabili, che messi insieme condizionano in maniera importante la scorrevolezza, la guidabilità e l’equilibrio del mezzo, senza mai dimenticare la sicurezza. Con l’aumentare dei consensi verso le bici road disc e la crescita tecnica dell’intero segmento (biciclette e tutti i componenti), si parla sempre più della sezione degli pneumatici per la bici. La larghezza che vediamo impressa sullo pneumatico, corrisponde alla misura della gomma una volta montata sul cerchio? Cerchiamo di approfondire l’argomento.

Dipende dal canale interno del cerchio

Ad oggi la sezione di riferimento per gli pneumatici è 25, praticamente uno standard per le bici road con o senza freni a disco. E’ la misura più gettonata e ricercata, a prescindere dalla tipologia di gomma, che sia copertoncino, tubeless e tubolare. Quando acquistiamo uno pneumatico da 25, dobbiamo considerare il suo design e la forma, ma anche la misura del canale interno del cerchio.

I canali delle ruote di ultima generazione

Il canale interno e la sua larghezza influiscono sulla performance della ruota e sulla larghezza totale dello pneumatico, una volta che questo è tallonato e portato alla giusta pressione. In pochi anni siamo passati da cerchi con canali interni da 15 mm, 17 mm, per salire progressivamente a 19 e 21 mm. Queste due larghezze caratterizzano le ruote road di ultima generazione, con la sezione da 21 che prende sempre più piede. Una particolarità arriva dalla nuova collezione presentata da Zipp, ma questa è un’altra storia, che tratta di prodotti estremamente versatili, quasi ibridi tra gravel e road oriented.

pneumatici
Un esempio sono le nuove ruote Bontrager Aeolus RSL37, tubeless ready e con canale interno da 21 mm.

Perché il canale largo

Oltre agli aspetti commerciali, l’aumentare del profilo dei cerchi ha obbligato ad allargare il canale centrale. Della serie: “vuoi un ruota alta che funzioni bene e sia sicura e che non sventoli come una bandiera ogni volta che cambi direzione? Dimentica e ruote con il “canalino” interno da 13″.

Pneumatici tubeless, freni a disco e soluzioni mutuate dalla mtb, hanno fatto il resto, senza mai dimenticare una costante ricerca  e approfondimento dei tanti aspetti legati all’aerodinamica. Un esempio: uno pneumatico con sezione dichiarata da 25, montato su un cerchio con canale da 21 mm, sarà perfettamente in linea con il cerchio, senza scalini e spanciature: “dritto come un fuso”.

Come cambia la sezione dello pneumatico

Prendiamo una serie di pneumatici per bici (volutamente non dello stesso marchio) con sezione da 25, tutti con una pressione di esercizio a 6 bar. Usiamo cerchi diversi, con canali interni compresi tra i 19 e 21 mm di larghezza. Il nostro obiettivo è di puntare la lente e focalizzarci sulla sezione della gomma, che in nessun caso corrisponde alla misura dichiarata. Si parla di pochi millimetri, ma questo è sufficiente per farci capire le tante variabili a cui andiamo incontro quando compriamo una gomma nuova.

  • Con il canale da 19 mm, nel nostro caso lo pneumatico Maxxis High Road tubeless 25 arriva a 26 mm totali di larghezza. Quasi perfetto in termini misurazione e confronto con la sezione dichiarata.

maxxis high road tubeless

Si nota come la gomma esca leggermente dal profilo ottimale del cerchio. Giusto sottolineare che, dopo molti km di utilizzo (stesso pneumatico, montato sullo stesso paio di ruote, Mavic Cosmic Carbon Disc), non abbiamo mai riscontrato problemi, nessuna foratura o danno al bordo della gomma.

  • Cerchio con canale da 21 millimetri di larghezza. Gli pneumatici da 25 si allargano, ma rimangono perfettamente in linea al cerchio, con un binomio davvero ottimale. Il primo pneumatico, lo Schwalbe ProOne Souplesse da 25 (tubeless), cliccando potete visualizzare anche la presentazione ufficiale del prodotto, una volta tallonato e gonfiato, misura 27 mm. Il copertoncino GoodYear, del quale vi proponiamo anche il test,arriva addirittura oltre i 28 mm.

In conclusione

Non meravigliatevi se vi troverete uno pneumatico più grande e largo, perché è la normalità. La colpa di questo aumento di sezione, anche se minimo e ribadendo che non è una aspetto negativo, non è da imputare alla gomma, ma probabilmente al cerchio e al suo canale. Vero è, che il design e la struttura della carcassa giocano un ruolo fondamentale nella forma del copertone, ma è altrettanto vero che la larghezza del cerchio diventa un punto fermo e non più una variabile. In termini di peformance nuda e cruda, meglio focalizzarsi su uno pneumatico che garantisca la giusta via di mezzo tra scorrevolezza, longevità e tenuta in curva.

  • Uno pneumatico troppo scorrevole, potrebbe essere anche troppo duro, di conseguenza poco confortevole, secco quando si piega la bici nei tornanti e difficile da guidare in caso di terreno sdrucciolevole o umido.
  • La longevità è da tenere sempre in considerazione, soprattutto quando si spendono tanti soldi per uno sport costoso quale è la bicicletta.
  • La tenuta in curva e la sicurezza personale vanno di pari passo. Durante in nostri test, è nostra abitudine evidenziare un aspetto a nostro parere molto importante: la presenza o l’assenza di eventuali “scalini” ai lati. Non è per forza un difetto, ma può essere un limite per chi non è troppo agile e bravo nella guida. Questi “scalini” possono essere temporanei, spariscono o  si appianano dopo la fase di assestamento, oppure fanno parte del design della gomma, più tonda o maggiormente squadrata.

goodyear

Gli pneumatici sono un mondo a se, dove standard e misure sono soggetti a tante variazioni per via delle innumerevoli variabili. Il tubeless? Ben venga, perché ha portato ordine e rigore anche in merito alla costruzione dei cerchi full carbon.

a  cura della redazione tecnica, foto della redazione tecnica

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui