Home Tags Storie in sella

Tag: storie in sella

Legarsi agli altri e ritrovare se stessi lungo il cammino

Sia che io mi agganci alle avventure degli altri, sia che loro si aggancino alle mie, non perdo tempo a pensare se posso o non posso farlo. Forse le idee stupide sono il legame che ci unisce.

Quello che ci distingue ci unisce

Nessuno di noi è veramente un cane sciolto. Stiamo solo aspettando di trovare la nostra tribù.

La virtù perduta della pazienza

La pazienza è una virtù. Ma non è una delle mie. Anche se quando si tratta della vita, l'attesa fa parte del gioco.

Dipendenza da Social

Come porre fine alla schiavitù delle App.

I migliori sentieri non sono mai lontani

I sentieri locali ci ricordano che la mountain bike è più che altro essere là fuori, ovunque, liberi dal peso delle responsabilità quotidiane che ci schiacciano.

Elogio della mediocrità

In un mondo dove il successo è tanto nebuloso quanto venerato, vincere qualcosa – qualsiasi cosa – è la metrica più vicina per dimostrare la nostra grandezza. Ma ora mi batto per qualcosa di più grande... mi batto per la mediocrità.

Chiudi gli occhi… e respira le immagini

Non possiamo fare a meno delle immagini, una celebrazione della fisicità viscerale del ciclismo, un omaggio ai fotografi che congelano le azioni più potenti in un perfetto istante senza tempo.

Perdersi nel momento

A volte le migliori esperienze sono destinate a essere dimenticate. Per questo, metto via la mia fotocamera, perché è ora di perdersi nel momento.

Il dolce sollievo dell’attesa

La gratificazione immediata è dolce, ma per molti di noi – e per Willy Wonka – metà del divertimento sta nella tortura dell’attesa.

Strizzando gli occhi verso il tramonto

Spingersi a ovest verso il tramonto è un'impresa folle. Il sentiero sarà ancora lì al mattino, pronto per gambe fresche, con il sole alle spalle.

Il suono della solitudine

Il suono della solitudine è inquietante e meravigliosamente silenzioso, ed è esattamente ciò di cui ho bisogno.

La foresta dei biker

La realtà della comunità è tutta intorno a noi, infatti, siamo noi. Spegni il tuo computer, spegni il tuo telefono. E quando hai finito, salta sulla tua bici e vai a incontrare i tuoi amici. Sono gli alberi che compongono la tua foresta.