In Coppa DH lo squillo di Aaron Gwin

A un anno di distanza l’americano della Yt Mob si ripete nella prova di Coppa del Mondo downhill, mentre fra le donne la spunta la britannica Seagrave.

11/06/2017
scritto da Gabriele Gentili

A Leogang non c’è storia: sul pendio austriaco l’americano Aaron Gwin non ha proprio rivali. Per il biker della Yt Mob la gara austriaca è arrivata al momento giusto per rilanciarlo dopo un inizio stagione che non lo aveva soddisfatto. Nel weekend della terza prova di Coppa del Mondo il campione uscente non ha avuto rivali, dominando sin dalle qualifiche e in finale è stato il migliore anche se al secondo intermedio aveva dovuto incassare il sorpasso del giovane francese Loris Vergier (Santa Cruz Syndicate), alla fine preceduto di 1”435 e comunque ampiamente soddisfatto per il suo miglior risultato in carriera. Terza posizione per il capitano della Santa Cruz, il sudafricano Greg Minnaar, staccato di 2”684 e che grazie a questo piazzamento conserva la prima piazza nella graduatoria generale. Quarta posizione per Troy Brosnan, australiano della Canyon a 3”285, quinto il britannico Bernard Kerr (Pivot Factory) a 4”353. Per trovare il primo italiano bisogna scendere al 40° posto con Francesco Colombo (Ab Devinci Italy) a 11”666.

Il podio finale di Leogang con Gwin al centro (foto organizzatori)

Nella gara femminile si è sentita forte la mancanza di Rachel Atherton, che lasciava aperta la lotta per il successo, alla fine l’ha spuntata l’altra britannica Tahnee Seagrave (Transition Bikes) sempre al comando in tutti gli intermedi e che alla fine ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 3’36”082, con 693 centesimi sull’australiana Tracey Hannah (Polygon Ur) leader della classifica di Coppa, terzo posto per la francese Myriam Nicole (Commençal Vallnord) a 2 secondi e mezzo a dispetto della sua punta di velocità maggiore di tutti con 53,385 km/h. In casa azzurra tutti attendevano l’acuto di Eleonora Farina (Gb Rifar Mondraker) invece il risultato migliore è venuto da Alia Marcellini (Team Cingolani) sesta a 9”415 con la Farina nona a 11”336 e Veronika Widmann (Fs Patrol Funn) 13esima a 19”814.

Tahnee Seagrave, prima vittoria stagionale in Coppa (foto organizzatori)

Gerarchie confermate fra gli Junior dove arriva un’altra vittoria per il canadese della Specialized Finnley Iles primo in 3’15”472 con 2”392 sul britannico Matt Walker (Madison Saracen) e 4”987 sull’altro britannico Kade Edwards (Trek). Continua la bella stagione di Giacomo Masiero (Gb Rifar Mondraker), ancora nei primi 10 a 11”420 dal vincitore e che sale così al nono posto in classifica generale. Fra le pari età, appena 4 in gara, prima la polacca Paula Zibasa in 4’09”777, a 995 centesimi la francese Melanie Chappaz (Dorval Am Nicolai) e a 4”342 l’azzurra campionessa del mondo di categoria Alessia Missiaggia (Gt) a 4”342.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti