Giacobazzi ci prende gusto

Domenica di buoni riscontri per i colori italiani con la vittoria di Giacobazzi a Torino, il miglioramento cronometrico stagionale sui 21,097 km di La Rosa e il vittorioso rientro alle gare della Straneo

31/10/2017
scritto da Gabriele Gentili

Lo smog c’era, l’aria non era quella delle giornate migliori, ma la Maratona di Torino è andata comunque in scena. In aiuto agli organizzatori è venuta la natura che ha parzialmente ripulito l’aria consentendo la regolare effettuazione della corsa e avere al traguardo dei 42,195 km 1.374 concorrenti è un dato molto confortante che conferma l’importanza dell’evento, a dispetto di prospettive che non erano certo confortanti. Ciliegina sulla torta per l’organizzazione è stata la bella vittoria di Alessandro Giacobazzi, che a soli 21 anni iscrive in 2h15’25” il suo nome in un albo d’oro importante confermando tutto quanto di bene si dice dell’azzurro della Fratellanza Modena. Il pupillo dell’olimpionico Stefano Baldini ha corso con grande acume tattico, andando a riprendere al 38° km il campione uscente Youssef Sbaai e il kenyano Simon Kamau, poi rispettivamente secondo a 1’24” e terzo a 3’55”. Giacobazzi si migliora di oltre 8 minuti rispetto al tempo d’esordio a Reggio Emilia e promette di essere nuova linfa per la maratona italiana alla ricerca di nuovi talenti. Fra le donne prima la polacca Patrycia Wlodarczyk in 2h53’27”, come lei riescono a scendere sotto le 3 ore anche la kenyana Ruth Chelangat dell’Atl.Futura (2h56’32”) e Claudia Marietta del Gs Lammari (2h58’43”).

Trionfo alla seconda maratona in carriera per Giacobazzi a Torino (foto organizzatori)

Per il resto la giornata offriva molti appuntamenti di mezza maratona, fra i quali spiccano la prova di Arezzo, dominata dagli africani con l’azzurro Stefano La Rosa, in preparazione per i Mondiali Militari di cross di domenica in Ungheria, che ha chiuso settimo in 1h03’20”, migliorando il suo stagionale sulla distanza, mentre c’è da registrare al femminile l’ennesima grande prestazione della kenyana Winfridah Moraa Moseti, che in 1h089’41” ha sfiorato il suo personale mancandolo di soli 3”. Ottima prova anche per la sua connazionale Mary Wangari Wanjohi che a Lodi ha corso in 1h14’48”. A Bari si è finalmente rivista Valeria Straneo, tornata alle competizioni sui 10 km di contorno alla San Nicola Half Marathon, vittoria in 32’11” e secondo posto assoluto, un buon viatico verso la sua prima mezza prevista a Milano in novembre.

VINCITORI

Corri la Mezza alle Terme a Galzignano Terme (21,097 km): Diego Avon (Tornado) 1h10’39” e Maurizia Cunico (Atl.Palzola) 1h21’11”

Stracastelnuovo (10 km M, 5 km F): Alessio Ristori (Atl.Livorno) 26’48” e Federica Baldini (Cus Pisa) 20’27”

Maratona di Torino (42,195 km): Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1874) 2h15’25” e Patricia Wlodarczyk (POL) 2h53’27”

Maratona di Torino (30 km): Giovanni Stella (Giannonerunning) 1h51’39” e Elisa Zanusso (Team Marathon) 2h09’05”

Belluno Urban Marathon (42,195 km): Guido Cavalet (Sc Alpago) 3h02’09” e Carolina Panighel (Pol.Joy Club) 3h37’40”

Belluno Urban Half Marathon (21,097 km): Mikael Mongiovetto (Pol.Sant’Orso) 1h13’25” e Stefania Satini (Atl.Dolomiti Belluno) 1h31’06”

 

Pella-Orta (21 km): Corrado Mortillaro (Atrl.Palzola) 1h13’05” e Lorena Brusamento (Gs Gabbi) 1h31’27”

Maratonina Vanvitelliana a Maddaloni (25 km): Hicham Boufars (MAR-International Security) 1h30’21” e Jessica De Fazio (Am.Marathon Frattese) 1h50’03”

RunRivieraRun Half Marathon a Finale Ligure (21,097 km): Henry Kimani Mukuria (KEN-Run2gether) 1h08’46” e Viola Chepngeno (KEN-Run2gether) 1h16’09”

Mezza Maratona di Gallarate (21,097 km): Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) 1h09’17” e Simona Morelli (Us Sangiorgese) 1h25’55”

Laus Half Marathon a Lodi (21,097 km): Tariq Baamarouf (MAR-Team Marathon) 1h06’38” e Mary Wangari Wanjohi (KEN-Run2gether) 1h14’48”

Mezza Maratona d’Italia a Imola (21,097 km): Abdelhamid El Zahidi (MAR-Atl.Blizzard) 1h14’10” e Pamela Gabrielli (Calcaterra Sport) 1h25’52”

Du Pas par Calderara a Calderara di Reno (21,097 km): Enrico Rivi (Atl.Scandiano) 1h15’19” e Rosa Alfieri (Pod.Correggio) 1h24’44”

Truffle Half Marathon a Viano (21,097 km): Salvatore Franzese (Atl.Reggio) 1h16’56” e Lucia Gregori (Stone Trail Team) 1h38’49”

Maratonina Città di Arezzo (21,097 km): James Mbuguru Murithi (KEN-Run2gether) 1h02’14” e Winfridah Moraa Moseti (KEN-Atl.2005) 1h09’41”

Mezza Maratona Città di Ancona (21,097 km): Youness Zitouni (MAR-Pod.Il Laghetto) 1h10’04” e Marcella Mancini (Marà Avis Marathon) 1h24’37”

Ianus Half Marathon ad Avezzano (21,097 km): Biniyam Senibeta Adugna (Atl.Vomano Gran Sasso) 1h10’31” e Milvia Sacchi (Atl.Virgiliano) 1h35’36”

San Nicola Half Marathon a Bari (21,097 km): Luigi Zullo (Running Team D’Angela Sport) 1h11’07” e Mariangela Ceglia (Running Team D’Angela Sport) 1h25’12”

San Nicola Formula 10 a Bari (10 km): Francesco Milella (Asd Montyedoro Noci) 30’24” e Valeria Straneo (Laguna Running) 32’22”

Maratonina Blu Jonio a Riposto (21,097 km): Mohamed Idrissi (MAR-Mega Hobby Sport) 1h10’01” e Alessia Tuccitto (Cus Palermo) 1h20’51”

Corri Sarzana (10 km): Khalid Gaout (MAR.Asd Golfo dei Poeti) 33’43” e Isabella Pellegrini (La Galla Pontedera) 42’32”

Trofeo Montestella a Milano (10 km): Ademe Cuneo (Atl.Cento Torri) 31’11” e Sara Galimberti (Bracco Atl.) 35’24”

Diecimila del Montello a Volpago del Montello (10 km): Paolo Zanatta (FF.OO.) 31’24” e Michela Zanatta (Atl.Ponzano) 38’17”

Caminada Su e So par Sant’Andrea a San Biagio di Callalta (19,6 km): Stefano Dretotto (Biancade) 1h11’02” e Silvia Gavaretti (Trichiana) 1h24’05”

Memorial Gasparini a Monticelli Terme (10 km): Yonas Tsegaye (Ballotta Camp) 36’32” e Isabella Morlini (Atl.Reggio) 42’49”

Trofeo Città di Atessa (10 km): Alberico Di Cecco (Vini Fantini) 28’26” e Gloria Lufrano (Runners Chieti) 35’42”

Stracittadina Novolese a Novoli (10,2 km): Nfamara Njie (Atl.Cisternino) 31’12” e Francesca De Sanctis (Alteratl.Locorotondo) 37’18”

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti